Installazione di un condizionatore

Come si installa un condizionatore? Nel seguente video vedrete passo a passo tutti i procedimenti per l’installazione di un climatizzatore a parete. Il video è in Francese, ma le immagini parlano chiaro :-)

Come detto il video tratta l’installazione di un condizionatore a parete:

Schema di un Condizionatore a Parete

Ma il procedimento per l’installazione di un climatizzatore a soffitto o di un climatizzatore a pavimento non dovrebbe scostarsi di molto:

Schema condizionatore a parete Schema di un condizionatore a soffitto

Per l’installazione di un condizionatore a incasso, le cose si complicano un po’, ma abbiamo scovato un video anche per questo tipo di installazione.

Schema di un condizionatore ad incassa

Nel seguente video, potete vedere l’installazione, passo a passo, di condizionatore ad incasso:

Buona installazione! :D

191 Responses to “Installazione di un condizionatore”

  1. Paolo Says:

    complimenti!!!!!!!!!

    admin reply on luglio 7th, 2008 09:30:

    Grazie mille Paolo :-)

    Sei riuscito nell’installazione? :P

    Ciaooo

    angelo reply on settembre 19th, 2010 10:56:

    si puo tenere attaccati il tubi di scarico dell’acqua del condizionatore di rame con il tubo di fornitura gas

  2. mimmo Says:

    NON E’ PROPRIO UN INSTALLAZIONE PROFESSIONALE CI SONO MOLTE CARENZE NEL
    LAVORO IL VUOTO VA ESEGUITO CON UNA POMPA
    DEL VUOTO IL BLOCCAGGIO DEI RACCORDI VA FATTO CON DUE CHIAVI E I TUBI NON VANNO ARROTOLATI DIETRO LA MACCHINA PER IL RESTO
    NON HO PAROLE PER ME E’ UN INSTALLAZIONE
    DA NON CONSIGLIARE A NESSUNO

    carlo reply on luglio 12th, 2010 04:20:

    Beh guarda se hai visto il filmato, si vede benissimo che dopo aver montato i tubi sull’unità esterna, ha premuto con la chiave esagonale un pulsantino per fare il vuoto una specie di spurgo perciò nn c’è bisogno del macchinario che costa un sacco si soldi, riguardo ai tubi ha sbagliato ad arrotolarli dietro l’unita esterna questo si.

    luigi reply on ottobre 3rd, 2010 15:53:

    Di sicuro non è un installazione ad hoc.
    Sono 10 anni che monto climatizzatori e lavoro in proprio ed è impossibile montare un clima con una chiave a rullina un trapano e un avvitatore solo!!! non ha nemmeno una scala adeguata! che deve traccogliere le olive! con quell sacala di legno!
    ci vuole un attrezzatura adeguata che il tizio nel video non ha!
    tipo carotatrice, pompa di vuoto, cartellatrice,gruppo manometri per la prova pressioni.
    Poi il vuoto deve essere eseguito d’obbligo per i clima con gas ecologico tipo R407 e R410 perchè se spurghiamo dalla presa di servizio essendo piu tipi di gas mischiati non sappiamo quale si sta perdendo nell’ambiente e quindi si può scomporre il gas dopo aver fatto scomporre il gas dovrete chiamare il tizio per farlo ricaricare essendo il gas scomposto si deve procedere con il recupero del gas stesso e messo nelle apposite bombole dopodicchè fare il vuoto e poi ricaricare l’impianto tramite una bilancia elettronica di precisione con il gas nuovo. costo totale a kg in sicilia €150.
    E poi il vuoto si fà anche per levare l’umidità presente nei tubi che con il tempo distrugge il compressore o addirittura non fà funzionare il clima dall’inizio perchè il capillare dove avviene l’espansione del gas ha un diametro di un capello, quindi immagina un pò di umidità che condensa e poi ghiaccia nel capillare come ti fa funzionare il clima! col culo che ti funziona!! cmq. fate fare questi lavori a chi è del mestiere potete solo fare danni all’apparecchiature e spendere i soldi due volte.

    devis reply on gennaio 25th, 2011 13:38:

    mi potresti spiegare bene tutti i passaggi per fare quello spurgo dopo aver attaccato le due tubazioni alla macchina esterna???grazie

  3. admin Says:

    ciao mimmo, grazie per il tuo contributo e per le tue osservazione che probabilmente saranno di “uno del mestiere” :-)

    Purtroppo in questo periodo di crisi (ma anche prima!) si cerca un po’ di risparmiare dove si può :P

    maurizio reply on dicembre 15th, 2010 20:06:

    E’ PAZZESCO FAR VEDERE UN FILMATO DEL GENERE:
    RICORDO A TUTTI I SIGNORI FAI DA TE ED I LORO CONSIGLIERI CHE LE ATTUALI MACCHINE LAVORANO CON UN GAS DAL NOME R410 IL QUALE E’ PERICOLOSISSIMO SIA QUANDO LA MACCHINA E’ A RIPOSO (VEDI QUELLO SPURGO DEL RUBINETTO) A CONTATTO DELLA PELLE PROVOCA USTIONI CHE NON AUGURO A NESSUNO,E LA PERDITA DEGLI OCCHI SE T’ARRIVA IN UN OCCHIO!!!!!PER NON PARLARE DEL FATTO CHE HA SERRATO I RACCORDI DELL’UNITA’ INTERNA CON LE LINEE CON UNA SOLA CHIAVE:PAZZIA TOTALE:LA TENUTA NON POTRA’ MAI ESSERE GARANTITA E SI GENERA QUEL PICCOLO PICCOLO PROBLEMA DELLA FUGA GAS CHE QUANDO LA MACCHINA E’ IN FUNZIONE ARRIVA ALLA BELLEZZA DI 35 ATMOSFERE!!!!!! RIFLETTETE TANTISSIMO PRIMA DI FARE CAZZATE DEL GENERE:NE VA DI MEZZO L’INCOLUMITA’ DELLE PERSONE ALTRO CHE PERIODI DI CRISI.SE VOLETE RISPARMIARE METTETE I SOLDI DA PARTE E SERVITEVI DEGLI ESPERTI MAGARI QUANDO POTRETE FARLO(SE VI FA CALDO FATEVI UNA DOCCIA FREDDA NEL FRATTEMPO MA NON RISCHIATE DI FARVI MALE SERIAMENTE)

  4. mimmo Says:

    Rispondo ad Admin(?) proprio in periodo di crisi un installazione simile compromette il compressore della macchina(immaginare quindi il costo) e anche il funzionamento è precario,perchè ora ti spiego cosa succede: se nel circuito refrigerante del climatizzatore resta una molecola di aria pùo provocare un guasto IRRIMEDIABILE poichè l’olio del compressore è altamente igroscopico e a contatto con l’aria forma dei piccoli spilletti di ghiaccio che rovinano il tutto. Se poi vogliamo che il climatizzatore duri giusto i due anni di garanzia per poi buttarlo allora tutto quello che ho scritto sembra naturalmente superfluo. PS. Io installo climatizzatori da circa vent’anni e ti assicuro che ne ho sostituiti diversi climatizzatori installati da inesperti, perciò non vedo dove c’è il RISPARMIO per chi pensa di risparmiare con installazioni fai da te o non eseguiti da installatori qualificati.

  5. morisha Says:

    chi più spende meno spende!

  6. lorenzo Says:

    ciao, io ho 3 condizionatori bellissimi 2 delonghi e uno giapponese, pero funzionano tutti una meraviglia solo uno della sampsung, cambiato mi dava problemi basta tenerli bene 1) pulirli internamente e esternamente intendo il motore e tutto fila liscio io sto una meraviglia sono silenziosissimi ecc. per l’installazione mi sono rivolto a professionisti (gli stessi del negozio dove locomprato).

  7. mauro1967 Says:

    condivido l’opinione di mimmo (NON SEGUITE QUESTA GUIDA ) ,non si degasano le tubazione nell’ambiente ,per stringere viti e raccordi servono le chiavi adatte ,mai arrotolare il tubo dietro l’unità ,ha fatto passate i raccordi nel muro senza tapparli (una minima particella all’interno dei tubi danneggia il filtro disidratatore,può ostruire il capillare e danneggiare le valvole del compressore). Per risparmiare 200 euro con un installazione siffatta rischiate di buttare l’intero condizionatore o quantomeno di condannarlo a vita ad un funzionamento non ottimale .

  8. carmy Says:

    Vendono anche l’ installatore ni ipermercti? vsto che i prodotti fanno pena l’ instalazione è adatta al prodotto

    luigi reply on ottobre 3rd, 2010 15:57:

    di sicuro quell’installatore era all’interno del kit di montaggio di quel clima di cacca non c’è altra spiegazione!

  9. and Says:

    io lho messo da solo forse in maniera più adatta e sono cinque anni che funziona a meraviglia (non sono un installatore

  10. giulio Says:

    BEDDA MATRI: ho seguito passo passo le istruzioni del video, le conseguenze sono state 3:
    1) il climatizzatore si è guastato irrimediabilmente
    2) il muro è crollato e ho dovuto rialzarlo
    3) l’installatore che ho chiamato successivamente mi ha preso in giro per tutto il tempo dell’installazione.

    GRAZIE TANTE PER IL CONSIGLIO

    reaz 81 reply on febbraio 16th, 2010 01:51:

    ahahahah

    Luca reply on giugno 27th, 2010 15:20:

    Ho installato il clima secondo la guida e le conseguenze sono state:
    - mi è crollata la casa;
    - ho subìto una dencuncia per disturbo della quiete pubblica (il vicino stava facendo la pennichella);
    - il clima è esploso provocando la lesione di tutte le case del quartiere;
    - una nube tossica si sta dirigendo verso le Canarie…

    ma daiii…

    Frederik881 reply on dicembre 27th, 2010 23:28:

    Il far da sè non è deleterio se è ben studiato e professionale, le unità devono essere posizionate e fissate in bolla su strutture idonee, i supporti metallici devono essere omologati o quanto meno idonei a supportare il carico a fatica, i tubi devono essere della giusta lunghezza leggermente abbondanti e mai arrotolat, leestremità devovo essere cartellate o svasate come preferite dire e il vuoto è necessario per il buon funzionamento.
    L’attrezzatura idonea può costare molto più dei 250 euro richiesti dall’installatore ma anche meno se é costituita da parti industriali che hanno costi minori( tubi, raccordi, manometri per aria e gas industriali) se non si dispone delle conoscenze e dei parametri necessari forse è meglio lasciar fare ad un esperto altrimenti si può anche procedere.
    In fondo un climatizzatore é molto meno complesso di un motore a scoppio o di una centrale nucleare4!

  11. Paolo G.B. Says:

    Mah, tutte queste riserve per installare una macchina da 200€ sono quantomeno RIDICOLE.
    La verità è che il fai da te ha sempre dato molto fastidio agli installatori.
    Il cosiddetto “olio” è sì igroscopico, ma l’UNICA VERA problematica di una simile installazione è il decadimento (contenuto) dell’efficienza della macchina e NON la sua distruzione.
    I guasti sono banalmente dovuti alla qualità della macchina (e RICORDO il costo, circa DUECENTO EURO).

    Poi, se uno vuol far il pignolo, le pompe per il vuoto per l’installazione si trovano per una cifra analoga e le bombole di gas costano tra i 30 ed i 50€.
    Con un MINIMO d’accortezza, per MENO di 500€ si acquista il condizionatore E la pompa ED il gas.

    Ma questo darà troppo fastidio agli installatori.

    Nota personale: ho visto una miriade di installazioni cosiddette “professionali”, con canali di spurgo nell’unità installata in una controsonfittatura bloccati e che hanno rovinato tutti i pannelli, tubi tirati a morte (e le vibrazioni ?) o con pieghe allucinanti.
    Quindi, non badate troppo ai “professionisti”, imparate un MINIMO di tecnica ed assemblate con attenzione.

    NON OTTERRETE MAI UN’INSTALLAZIONE QUALITATIVAMENTE INFERIORE A QUELLA DI UN INSTALLATORE DI PROFESSIONE.

    fabrizio reply on novembre 11th, 2009 10:39:

    ma scusa a che ti serve il gas se monti una macchina nuova?
    e se sitratta di un ecogas (407-410) per caso non ti occorre una bilancia per la dosatura, o via a occhio com il preciutto.
    ma che tipo di pompa trovi a un costo cosi basso?
    e comunque effetuare il cosi detto svuotino dell’aria dei tubi non solo comporta la possibiita di deteriorare l’olio ma la variazione chimica del gas visto che è composto da due o tre molecole conla conseguente riduzione del rendimanto della macchiana.
    meditate gente meditate

    inside reply on luglio 23rd, 2010 16:25:

    condivido l’opinione sul fai da te , di paolo G.B. molti installatori( sto studiando forum da mesi !) non hanno nemmeno idea del motivo per cui svolgono una operazione piuttosto che un altra.
    Creare il vuoto nelle condutture di un condizionatore serve unicamente ad eliminare l’aria/umidità nel circuito per agevolare il passaggio da liquido a gas del refrigerante.L’importante a seguito di una installazione è verificare l’assenza di perdite di gas.

    Rudy reply on novembre 11th, 2009 20:25:

    Chi ha un minimo di esperienza nel manovrare attrezzatura da lavoro, se lo puo’ installare.Logico che nel filmato certi particolari vengono tralasciati, anche perche’ si danno per scontati.
    Non e’ che manchino i professionisti seri e capaci, e’ che sono talmente pochi che rischi di incappare in quello che lavora come il dilettante sono reali.

    reaz 81 reply on febbraio 16th, 2010 01:54:

    minch… PERO FUNZIONA!!!!!!
    ahaaahahhha

  12. dino Says:

    chiedo se è possibile posizionare le unità esterne sul lastrico solare considerando che saranno ad una distanza di circa 4 metri dall’unità interna. grazie

  13. Mimmo Says:

    Certo che puoi installarla sull’atrico
    però se supera i 3 metri di altezza tocca fare un sifone alla tubazione del gas, il classico collo d’oca, per evitare reflussi di olio dal compressore alla batteria interna / atrimenti la vita del compressore è limitata e anche il rendimento anche. Ciao

    Mimmo reply on settembre 4th, 2009 11:49:

    Risposta a Paolo “ma per caso sei un fai da te” considerando il tuo messaggio faccio fatica nel leggerlo, spero anche gli amici. Ti assicuro che installatori con i co….. ce ne sono e comunque statisticamente l’80 % dei problemi sui climatizzatori sono causati da errata installazione.
    Senza attrezzatura non vai da nessuna parte,diamoci una mossa che stiamo nel 2009 e non abitiamo nelle caverne.

    Fortunato reply on settembre 7th, 2009 22:22:

    Mimmo per caso installi a Milano? Ci lasceresti un tuo riferimento?

  14. lambretti Says:

    Ho appena finito di installare un condizionatore come quello qui presentato seguendo le istruzioni incluse nella confezione ed il filmato, prendendo in consiuderazione tutti i buoni consigli… FUNZIONA! Pensate che ho dovuto persino accorciare e ricartellare i tubi di rame da solo per un errore nel fare le curve alle tubazioni (ho fatto una strozzatura)… l’attrezzatura mi è stata prestata da un amico. Mai usata una tagliatubi e/o una cartellatrice in vita mia: le cartelle sono identiche a quelle fatte dalla fabbrica sui tubi forniti nella confezione. Ok la professionalità vuol dire tanto (anche perchè è faticoso e bisogna esser parecchio piugnoli per far le cose per bene) soprattutto per impianti di una certa importanza o per il montaggio di macchine di un certo valore. Però chi è abituato a far da sè in casa e ha una discreta manualità, con la giusta attrezzatura, può montare piccole macchine di valore modesto sicuro che sbagliando sarà poco il danno.

  15. Mimmo Says:

    Come si può consigliare un installazione eseguita in questo modo senza un minimo di conoscenza tecnica.
    Al Limite conviene per chi vuole risparmiare il costo dell’installazione accquistare un portatile, anzichè consumare dei soldi inutilmente.

    Corra reply on novembre 14th, 2009 16:59:

    Ciao Mimmo, per caso lavori in zona Monza-Milano?

  16. Alfio Says:

    Ciao a tutti, il video dell’installazione la mette molto sul semplice, ma contiene delle inesattezze macroscopiche, nessun muro esterno coibentato di una casa in Italia è così sottile che i tubi di rame della macchina interna escono da poterli raccordare, i tubi della macchina interna non sono mai della stessa lunghezza come nel video, ma il tubo più piccolo(1/4) è sempre + lungo di quello + grosso, (3/8 o 1/2 che sia)per evitare che i raccordi creino un malloppone e non si riesca a appoggiare la macchina al muro in caso di tubi che passino dietro la macchina, se si serrano i dadi senza controchiave per tenere fermo il raccordo, visto la forza che ci vuole per non avere perdite di gas, come mostrato dal video rischiate di far girare anche la macchina interna. Il sistema di fare il vuoto, è come lo facevano 30 anni fa, ma molti installatori senza scrupoli,lo fanno ancora oggi. Invece i tubi arrotolati dietro la macchina esterna, sicuramente non sono belli da vedere, ma nel caso del video dove le 2 macchine sono vicinissime, sono necessari, perchè quasi tutte le marche danno un minimo di lunghezza dei tubi per funzionare al meglio, ed ovviamente un massimo, dopodiche bisogna fare delle cariche supplementari di gas per ogni metro in più. Per quanto riguarda il fai da te, se non siete pratici di elettricità, un briciolo di idraulica e abilità manuale, rivolgetevi ad un istallatore, soprattutto se l’estate è vicina.

    reaz 81 reply on febbraio 16th, 2010 01:47:

    e si bravo hai proprio ragione il ricicolo nei condizionatori parete parete e necessario anche qui molti istallatori saltano il passaggio cosi risparmiano sul tubo

    all reply on marzo 13th, 2010 18:06:

    Ciao io ancora non ho capito perche si deve fare il vuoto dell compressore

  17. totonno Says:

    Chi e’ abituato a manualita’ domestica e non,fa bene montarselo da solo,questi idraulici fanno molto abuso,e poi diciamocelo non che sia cosi’ complicato,ne ho montati due e vanno benissimo ,ho risparmiato 300 euro,che ne dite?Ma chi non e’ capace nemmeno di leggere un manuale allora paga ed e’ servito,se fossero tutti onesti,non ci sarebbe problema,ma purtroppo………

  18. Mimmo Says:

    Non è questione solo di manualità domestica, ma di abilità, esperienza e attrezzature, non cantare vittoria prima di vedere l’esito, sono i tipi come te che fanno lavorare molto i professionisti
    una buona installazione, va osservata almeno dopo 5 anni.

  19. ever Says:

    nella predisposizione per il condizionatore a parete fatta dall’idraulico ho visto che ha messo due tubi identici sia per il carico che per il ritorno del gas. Non dovrebbero avere diametri diversi? funziona lo stesso?

  20. ciro Says:

    ciao a tutti,sono ciro da napoli.sono anche io un ‘istallatore di condizionamento di tutti generi.ho risolti problemi da istallazione fatte da gente in ‘esperte.quello che voglio dire a persone in genere adesso ci avviciniamo nel 2010 lasciate fare a chi sa fare in 15anni di mestiere non vi avventate in situazione che non siete in grado di fare.forse si vivrebbe maglio un auguri atutti

  21. Moro Says:

    Io penso che ognuno deve fare il proprio mestiere! Se una persona vuole veramente un impianto di condizionamento efficente e duraturo deve rivolgersi ad un istallatore! La professionalità è una garanzia

    newone reply on agosto 20th, 2010 13:33:

    Sì è vero, ognuno deve fare il proprio mestiere, sempre che lo sappia fare! Io, personalmente non chiamo mai nessun tecnico, ogni lavoro lo faccio tutto da me. Mi attrezzo e vado. Non per mia presunzione, ma solo perchè mi viene riconosciuto, i lavori che faccio sono di livello superiore a quelli fatti da chi dice di essere del mestiere. La differenza sta nel fatto che ciò che faccio è animato da interesse, passione e competizione, cosa che invece è molto difficile trovare in chi lo fa per mestiere. Per quanto riguarda una semplice installazione di un condizionatore, oggi, per una sola macchina mi hanno chiesto l’esagerata cifra € 350,00 senza fattura e senza certificazione; con molto meno acquisto tutto il materiale e l’attrezzatura, compresa la pompa del vuoto!!

  22. milco Says:

    ciao a tutti, vorrei installare l’impianto di climatizzazzione e volevo sapere da un esperto se posso mettere la macchina esterna sopra il tetto. ci potrebbero essere dei problemi? per gli scariche della condenza è possibile fare questo tipo di installazione? grazie e un saluto a tutti. milco.

  23. reaz 81 Says:

    be facci questo lavoro da un po e devo dire che in quel video mancano un sacco di passaggi, il serraggio dei dadi va effettuato con chiave dinamometrica, e visto che il gas che si sta utilizzando ultimamente, r410a arriva a pressioni che superano i 50 bar quando il condizionatore funziona a caldo, consiglio vivamente di applicare un resina tenuta filetti sulle cartelle per evitare microperdite che ridurrebbero notevolmente il rendimento del condizionatore con inutili e costose ricariche di gasricordo che una bomboletta di gas r410a qua giu in sicilia costa circa 28€ nel video non visto nessuna prova di tenuta con cio intendo dire prova sotto vuoto che ha lo scopo di toglire tutta l’aria e l’umidita dai tubi onde evitare che il gas r410a si mischi con essa con conseguenze molto negative sul rendimento(non vi sto a spiegare tutto il motivo) come se non bastasse non e stata fatta nessuna prova in pressione si usa l’azoto e si mette in pressione a 40 ripeto 40 bar per circa un quarto d’ora tutto l’impianto. Per esperienza personale posso dire che le istallazzioni “fai da te”sono disastrose un 12000btu con r410a montato senza vuoto equivale a un 9000 come prestazioni in quanto l’umidita che non hai tirato via dai tubi cristallizza immezzo al gas visto che il gas e ghiacciato nel ciclo a freddo e ti va a ottuarare i micropassaggi.
    IL CLIENTE: pero funziona!!!!!!
    IO:e lo stesso che ti dico ho comprato una ferrari pero che va come una 500L ahahahah
    cmq anche se protrebbe sembrare semplice la corretta ISTALLAZIONE del condizionatore puo risultare complicata per che non ha esperienza e soprattutto attrezzatura a me la macchina del vuoto piu i vari vuotometri piu tutto il resto e costato all’incirca 600 euroe sono pochi… detto questo istallate pure io lavoro di piu!!!!!

  24. Mimmo Says:

    Non ci sono problemi per installazione motocondensante sul tetto, la condensa può andare in tanica o nel pluviale se non da fastidio,
    In questo periodo un po tutti i settori sono in crisi per il fai da te, anche se poi va a finire che c’è sempre bisogno di una mano esperta per risolvere i problemi che vengono fuori, e si finisce per spendere il doppio dell’importo.

  25. ziliani giancarlo Says:

    quello che avete visto nel video é tutto lopposto di una buona istallazione fatta da un profesionista.andrebbe vietato un video cosi, crea solo danni,e una cattiva esperienza. ziliani giancarlo

  26. andrea Says:

    l’esperienza non sempre si riesce a quantificare, in una persona……
    la storia e’ come quella del dottore, finche’ ci azzecca e’ bravo e sa fare il proprio mestiere, quando sbaglia, e’ da fucilare.

    quindi chi sa montare i condizionatori??
    solo lui stesso lo sa!!
    se per montare un condiz si prendono 300 400 euri non sono bravi, ma semplicemente ladri

  27. Pietro Says:

    Il video è carino e fa vedere una delle istallazioni più semplici. Non scende nei particolari e non fà vedere alcuni accorgimenti, ma tutto sommato fa un riasunto dei passaggi da compiere.
    Se volete seguire questo video considerate ciò:
    -Quando passate la tubazione nel foro, protegete i tubi dall’intrusione di particelle estrane con un pò di nastro isolante;
    -Prima di fare il resto provate con una bottiglia ed un poò d’acqua, a vedere se l’impianto scarica bene la condensa della macchina interna;
    -Nello staffare la macchina esterna, scegliete gli adeguati tasselli.
    Molte case attualmente hanno il cappotto esterno,quindi i tesselli ad espansione vanno tirati contro il muro, e non contro il polistirolo.
    Il tassello a espansione deve essere inserito nel foro, tirato “alla morte” con il dado, e poi il dado può essere rimosso per l’inserimento dell’asola della staffa.
    -I tubi vanno bene così, perchè in queste installazioni “muro muro” la tubazione sarebbe troppo esigua e la precarica delle macchine crerebbe pressioni d’esercizio troppo elevate, con scarso rendimento della macchina esterna.
    -I bocchettoni vanno sempre tirati con due chiavi, per evitare torsioni del tubo in rame, o piegamenti della tubazione.
    -Fare il vuoto, come nel video non è una delle cose migliori, ma si può fare… ci vuolè però l’esperienza. Anche se con la pompa si è sicuri di un lavoro a regola d’arte (pompe del vuoto a 30€, mai viste, se le vedo mi metto a fare il rappresentante di detti articoli).
    -Per i collegamenti elettrici, consiglio precauzione, anche perchè alcune macchine necessitano dell’allaccio di fase e neutro, su punti esatti non intercambiabili.
    Buon lavoro!

  28. Andrea2 Says:

    Premetto che secondo me in molti dovrebbero imparare prima l’italiano e poi iniziare a scrivere….cmq…anche io sono un’installatore…della provincia di Modena. Sono più di 10 anni che installo climatizzatori, di marca e non, dipende cosa vuole il cliente.Installare un clima nn è certo così semplice ( per chi nn lo ha mai fatto ) e il costo dell’installazione non è di certo rapportato al costo della macchina…una buona installazione ha il suo prezzo e per quanto mi riguarda è lo stesso per una macchina di marca o una da Mercatone!!
    Spesso capita di fare preventivi a vuoto…in molti vogliono macchine di marca ma quando sentono il prezzo dicono che sei caro o che pensavano di spendere meno….se vi sentite capaci montatevelo da solo e non fate girare i professionisti a vuoto per fare preventivi….tanto sono gratis!!
    PS( per gli intallatori): una volta ho dovuto riparare un condizionatore dove le giunzioni erano state tagliate (chi lo aveva installato nn aveva la cartellatrice ) e saldate a stagno!!!!! Risultato: split completamente fuso dalla fiamma del cannello e tubazioni scoppiate alla prima accensione!! hahahah…
    Ah….dimenticavo…il costo di una buona installazione è data anche dal costo dell’attrezzatura necessaria per farla.

    gencerio reply on aprile 30th, 2010 00:10:

    in italiano si scrive ” un installatore” senza apostrofo, caro professore.
    E “non” si scrive “non”.
    Ciao

    roberto reply on luglio 19th, 2010 17:19:

    Ciao a tutti e grazie per le indicazioni…mi saranno utili per valutare la professionalità e la serietà dell’installatore a cui mi rivolgerò.

  29. baino Says:

    Se gli installatori “professionisti” facessero prezzi onesti, rilasciassero regolare fattura senza minaccia di aumentare il prezzo e se sopratutto pagassero TUTTE le tasse di quello che si intascano … forse allora avrebbero anche diritto di critica. tanti si dedicano al fai da te non per passione ma per necessità.
    Quanti sono quelli senza coda di paglia che possono ribattere?! A chi dice “lasciate fare ai professionisti” siete proprio voi che allontanate la clientela!
    Preventivo: ti chiedo quanto costa e se me lo posso permettere. se mi rivolgo ad un professionista IO sono il cliente (ed in teoria avrei sempre ragione) e quello che PAGA ed appozzando moneta ho diritto anche di rompere o di scegliere a che regalare i soldi!!

  30. Andrea2 Says:

    Scusa l’apostrofo gen….
    Cmq…vorrei rispondere a baino…quali sono i prezzi onesti secondo te?…quelli che fanno comodo solo a te? Una buona macchina , di marca con una buona installazione…a basso costo, non esiste, poi sei libero di pensare tutto quello che vuoi…e cmq spesso vi fate fare 2-3 preventivi…quindi avete la possibilità di scegliere no? Secondo…ma tu che mestiere fai? L’operaio immagino…che alla fine del mese vuole sempre il suo stipendio e magari si lamenta anche perchè vorrebbe l’aumento…Ti vorrei chiarire un’altra cosa…il primo evasore, prima dell’installatore, è il privato che non solo non chiede ma proprio non vuole la fattura nel 90% dei casi ( e tu magari sei proprio uno di quelli). Se tu chiedi un preventivo e dici di non volere la fattura, in teoria l’installatore applica una tariffa più bassa già da subito…se poi tu alla fine chiedi la fattura è chiaro che il prezzo aumenta, primo perchè si deve aggiungere il 20% di iva ( e questi sono soldi che si prende lo stato!!) poi si aggiunge quella parte di compenso che non era stata calcolata all’inizio….visto che quasi la metà del ricavato di un artigiano va a finire in tasse!!…Quindi non so chi abbia la coda più lunga mio caro! terzo…nessun professionista allontana la clientela se non quella che ha un sacco di pretese e alla fine magari fa anche delle storie a pagare…hai detto bene…in teoria il cliente ha sempre ragione…in teoria…perchè il cliente che ha ragione è solo quello che paga e senza tirarla per le lunghe ( si intende che il lavoro debba essere fatto a regola d’arte). Per finire…regalare significa donare qualcosa in cambio di niente…se qualcuno invece lavora per te, tu gli stai solo riconoscendo il suo compenso stabilito in precedenza.

    Rino Paone reply on luglio 22nd, 2010 14:59:

    beh la fattura é obbligatoria non perché il tecnico deve pagare le tasse allo stato!serve come forma di garanzia!se l’installatore fa male il suo lavoro,deve tornare a casa del cliente!al giorno d’oggi non farsi fae la fattura per risparmiare il 20% di iva,conviene SOLO al tecnico!io ho comprato 2 climatizzatori della panasonic da 12000btu inverter doppia classe A…mi hanno chiesto per montarli la bellezza di 600€! per di più uno si monta con predisposizione!c’é già tutto!tubi di rame e cavi elettrici!il prezzo é di 500€ + iva!al tecnico in tasca vanno sempre 500€ visto che l’iva va allo stato ladrone!allora il tecnico visto che incassa esentasse, si dovrebbe “accontentare” di 400€,cioé se il cliente non vuole la fattura,questo da la possibilità al tecnico di risparmiare le imposte che ci deve pagare sopra!e poi il prezzo che il tecnico chiedo,per evitare situazioni spiacevoli deve sempre dire a cosa si riferisce!se con iva o senza e di conseguenza se con fattura oppure no!detto questo,io non lo so montare perché mi occupo di finanza e non di installazioni,anche se ho una buona manualità visto che mi sono montato in casa tutti i lampadari e altri lavori in economia!a me interessa sapere che il tecnico che verrà dovrà prestare molta attenzione a come vanno legati i tubi e come fare il vuoto. Gli staro vicino per controllare che tutto sia fatto per bene…4 occhi vedono sempre meglio 2…errare é umano quindi il tecnico non si deve sentire in soggezione!

    reaz81 reply on dicembre 22nd, 2010 20:14:

    Mi sei piaciuto!!!! ahahahah

  31. bombsquad Says:

    Ho acquistato un clima 9000 btu marca comfee classe A/A con pompa di calore a 99€ al brico di torino via cigna che ha aperto in questi giorni. Ho una predisposizione esistente nell’appartamento(senza cassetta), costiutita da foro nel muro, canalina esterna e cavi elettrici già presenti all’esterno, collegati ad apposito magnetotermico(l’inquilino precedente aveva già il clima). Non ci sono i tubi per il passaggio del gas. sapete quanto mi hanno chiesto per l’istallazione i PROFESSIONITI?? La bellezza di 200€! E poi non dovrei montarmelo da solo? Ho comprato il kit di castorama composto da tubazioni gia raccordate della lunghezza di tre metri, tubo per la condensa, nastro telato ecc per 25€…e se poi si guasta vista la spesa lo butto e me ne compro altri due con i soldi necessari all’installazione.

    Andrea2 reply on maggio 17th, 2010 19:33:

    Nessun “professionista” vi costringe a farvelo montare da un professionista…quella è solo una vostra scelta. E’ inutile chiede a qualcuno che ve lo venga ad installare e aver la pretesa che vi faccia il lavoro per il prezzo che solo a voi sembra equo. Se tu hai comprato il kit…e te lo sai montare da solo..perchè perdi tempo e fai perdere tempo agli altri? Fallo e basta!

    Mario reply on luglio 4th, 2010 10:31:

    Anche io ho acquistato un Comfee e me lo sto installando da solo,quale difficoltà hai riscontrato?Il vuoto come l’hai fatto?Mario grazie

    Tony reply on luglio 19th, 2010 12:44:

    il vuoto lo fai come si faceva 30 anni fa’.Prendi un cacciavite a croce con punta fine, e spingi per 2 volte, come nel filmato.Fai uscire quel po’ di aria (io mo sono bagnato un po’ la mano, perche’ e’ la prima volta che lo facevo :-D) dalla valvola di carico del motore, normalmente e’ situata sul tubo piu’ grande.

    reaz81 reply on dicembre 22nd, 2010 20:16:

    maaaaaaaaaaaaaaatriiiiiiiiiiiiiiii!!!!

    reaz81 reply on dicembre 22nd, 2010 20:17:

    diciamo che fai uno “spurgo”!!!!!

    Tony reply on luglio 19th, 2010 12:48:

    mi raccomando con del sapone+acqua ed un pennellino, passalo sopra le giunzioni strette per vedere se non perdono, quindi doppia chiave, normalmente una 22 ed una 17, e le stringi.Fino a che non si formano piu’ le bollicine.Dovresti stare tranquillo da perdite.

    reaz81 reply on dicembre 22nd, 2010 20:18:

    e se c’è una microperdita?

  32. Mimmo Says:

    Prima di tutto a 99 € ti devi preoccupare del consumo energetico, almeno che riesca a funzionare codesto climatizzatore.
    il cop la classe si fanno friggere per 99 €
    Quundi nel costo inizia a mettere il consumo di questo ipotetico climatizzatore.
    Poi se riesci a installarlo fai una preghiera che dura almeno una stagione estiva, poi ci lamentiamo dei rottami.
    se ragionano tutti come te fra poco nel mondo saranno più i rottami che le persone.
    Ti hanno chiesto 200€+ 99 il clima, con quel prezzo vuoi che nel carrello ci mettono pure un eudalisca che ti fa vento con una piuma quando ti spaparapanzi sulla poltrona, auè datti una mossa e vedi un po di allargare i polsini.
    Vorrei sapere quando lavori ti pagano ?oppure lavori poer obbi caro amico.
    Ma senti cosa tocca ascoltare di questi tempi!

    ADry reply on maggio 24th, 2010 20:41:

    Ciao,

    io vorrei portare la mia testimonianza.
    Ho una casa che ha già una predisposizione clima.
    Vale a dire: tubi del gas passati da interno ad esterno sotto traccia, poi sempre passati in traccia tubo per la condensa e relativo corrugato per i collegamenti elettrici già predisposti sotto apposito magnetotermico.
    A questo punto l’installatore deve piazzare lo split, mettere a terra la macchina esterna per poi raccordare il tutto. Preventivo 250€. Bravissimo!
    Adesso me lo faccio da solo, sono ing. ho fatto lavori in cantieri industriali per 7 anni voglio vedere se ci riuscirò.
    Piuttosto cambio la macchina ogni 5 anni, comunque conviene.
    Avrei speso fino a 150€ max.
    Una domanda devo raccordare tubi interni es esterni nella scatola di predisposizione?
    NB
    Ogni professionista ha la sua tariffa ed è giusto, ma oltre un limite mi sembra esagerato.
    Grazie

    matusalem reply on giugno 12th, 2010 23:49:

    Guarda prima l’assorbimento di corrente,Mimmo !!!La classe A con 3.21-3.61-fredo caldo??? Mettere la firma,a volte non basta…Il PVC di Gucci costa più dell oro :),ma resterà policloruro di vinile per sempre…Il rumore di Daikin coprira sempre un LG,il rendimento di un Mitsubishi classe A sarà sempre uguale al famigerato comfee (guarda l’unita esterna !!!)

  33. Mimmo Says:

    Senti Amico non conosco il tuo nome, ma visto che mi hai scritto, ti rispondo.

    Sono una ditta installatrice, se sei un ingegnere ti spiego perchè non puoi farlo da solo il lavoro.

    Prima regola importante esecuzione di lavaggio delle tubazioni mediante detergente in circolo,( perchè già usate con atro gas)

    Pulitura del residuo detergente nella tubazione spruzzando azoto a 40 bar

    collegamento nuovo climatizzatore, pressurizzazione con azoto e controllo delle fughe.

    Esecuzione vuoto con pompa adatta, collegamento cavi elettrici aggiunzione gas alla tubazione se supera 5 metri

    e buon raffrescamento.

    Costa meno fare un montaggio spalla a spalla che montare su un impianto predisposto,

    Se poi l’installatore non fa quello su citato e prima di tutto un cane, maggiormente se lo fa con 250€

    Costo detergente € 10+ bombola e kit riduttore azoto € 350, costo gruppo manometrico €120 costo cartellatrice €70 economica

    Costo bombola R 410 da 1 kg, per rabbocco €30 costo pompa vuoto 200€ per cpmletare chiavi cacciaviti, trapano,

    Ma secondo te una ditta che e assicurata con dipendente, che ha un costo fisso di 100 € minimo giornaliero solo tasse non stipendio , come potrebbe fare tutto questo per garantirti il lavoro e rilasciarti una fattura,

    E’ vero che il mercato e molto confuso,ci sono molti arraffoni ma chi sa fare il proprio lavoro, ha le sue spese si paga di conseguenza,

    Se poi dobbiamo paragonare una ditta con un dopolavorista o lavoratore in nero, non comment

    Bisogna vedere in che zona ti trovi, sai il costo della vita e leggermente diverso,

    Io meno di 200 €+ iva con fattura quel tipo di lavoro non lo farei mai

    Sconsiglio il fai da te,non per demoralizzarti, ma potresti gettar via il clima anche se costa 99€

    Poi ritorno sui consumi in bolletta che classe e A B C D E in base alla classe paghi la bolletta e poi li consumi diversamentei tuoi soldi.

    Poi fai attenzione ai centri assistenza per la garanzia che a quel costo spesso sono latitanti,

    daniele reply on dicembre 11th, 2010 23:37:

    Mimmo, ciò che dici è giusto, ma da qui a dire ad un ingegnere “adesso ti spiego perchè non puoi fare..” peraltro senza che il minimo impedimento sia contenuto nel tuo illuminante suggerimento, mi sembra un atto di presunzione piuttosto ridicolo. Il tasso di competenze tecniche di un ingegnere rispetto a quello di qualsiasi operaio figorista idraulico elettricista che sia, non è lontanamente paragonabile.
    Invece a me piacerebbe chiacchierare con te di termometria e calcoli di termodinamica..cosi magari mi dai dei suggerimenti…che ne dici? Siamo alle solite, il muratore che apiega all’architetto come si fa una casa perchè lui sa impastare il cemento e l’architetto no…è ridicolo.

    reaz81 reply on dicembre 22nd, 2010 20:26:

    gli stavo x risp io ma vedo che gia lo hai fatto tu.. hooooooo finalmente qualcuno che fa un discorso sensato….caz……

  34. Mimmo Says:

    Ha dimenticavo la cosa più importante tocca pagarti un corso di installatore split,intensivo prima di acquistare la srumentazione, altrimenti come fai ad usarla e come acquistare i testi universitari e dopo voler svolgere la professione di ingegnere, mancano i 5 anni come minimo di facoltà,
    da noi invece ci vogliono 3 anni di lavoro prestato presso un artigiano per maturare i requisiti tecnico professionali per la legge 46/90
    decreto 37/08 tutto questo è discutibbile, se invece la mettiamo sul piano di fantozzi bho !

    alb reply on luglio 6th, 2010 08:08:

    Scusate, sono nuovo e sto solo ora pensando di installare un impianto in casa mia.
    Siccome è su due piani mi hanno consigliato almeno 2 motori dual ognuno con due split da 9000 e 12000 btu.
    L’installatore che mi ha dato questi consigli mi ha anche detto che per l’installazione, che non sembrerebbe troppo complicata, ci vorrà una giornata di lavoro: totale € 1.000,00 (500 x macchina) !!! Non c’è alcuna predisposizione. Capisco che: le tasse, l’attrezzatura, le competenze, e tutto quello che volete, ma non vi sembra esagerato ? L’attrezzatura ed anche il corso non vengono acquistate per il mio impianto, vengono ammortizzate ed utilizzate più volte. Sono d’accordo che nessuno deve lavorare “per la gloria” ma non vi sembra che si stia esagenrando ???

  35. Andrea2 Says:

    hahahah…..150€!!!…neanche quelli di Mediaworld te lo montano per quella cifra….ne chiedono almeno 200!! Ma svegliatevi….credete che la gente lavori solo per fare un piacere a voi?

  36. Mimmo Says:

    Gli elettrodomesticali e i centri commerciali fra poco li daranno in omaggio i clima, come premio fedeltà anzi te li tireranno dietro per farteli prendere. Ancora un mucchio di immondizie, rottami, rottami, gas che vola in aria per incompetenti, altro che il buco dell’ozono, la voragine dell’ozono
    Il settore è diventato zozzo, ma tanto fra poco vado in pensione. ha ha ha
    Vai a chiedere quanto costa una perizia di un ingegnere e paragoniamo il lavoro, a loro basta una penna, ma che dico oggi con il PC hanno la pappa pronta, il mio tecnico per fare una asseverazione per installazione caldaia prende 350€ solo fotocopie prestampati e una firma sotto, mamma mia quanto costa una firma e un oretta di lavoro, senza dipendenti,seduto su una sedia, fatto nel proprio studio e senza attrezzature e rischio di farsi male.
    scusate la polemica, ma e una vita che mi chedo perchè ci devono sempre deprezzare ?

    Andrea2 reply on maggio 26th, 2010 21:11:

    Come ti capisco…io purtroppo ho ancora una vita da lavorare ma diventa ogni giorno più difficile. Una cosa che vorrei dire è che io mi sono messo in proprio perchè ero stanco di fare l’operaio e nn per la fame di soldi…anche perchè tanto nn si diventa ricchi faccendo gli artigiani…forse si sta meglio…si è più liberi.
    Per fortuna nn sono tutti dei morti di fame come certa gente su sto forum…c’è ancora gente in giro che riconosce il lavoro altrui.

  37. Mimmo Says:

    Questa che stiamo facendo è la guerra dei poveretti.
    I clienti che si rivolgono a nero non sanno che quando andranno i controlli della provincia in casa e chiederanno la dichiarazione di conformità per il climatizzatore come per legge, saranno dolori. L’inbuto si stà stringendo come per le caldaie verranno gli uccelli senza zucchero anche per i climatizzatori.
    Ora lasciali fare poi staremo a vedere, che fine faranno i dopolavoristi, che sguazzano. I centri commerciali che lasciano in mano ai clienti i bigliettini con recapito, senza controllare se sono ditte o meno,
    oggi conta il prezzo al ribasso, nella mia zona gli installatori, chiamamoli così ,dei centri commerciali fanno tutto con 99€, roba da vomito.
    Brutto periodo, ma passerà habbiamo l’esempio del passato, io lo posso dire ho superato gli anta, dopo il temporale segue sempre l’arcobaleno che mette gioia, il bicchiere vediamolo mezzo pieno.

    matusalem reply on giugno 13th, 2010 00:05:

    Mio Dio!!!La guerra dei poveretti !!! La guerra dei mille euro al mese,del precariato,delle assicurazioni astronomiche,dei mutui impagabili…Non ci restano soldi per pagare i professionisti…loro devono augmentare il prezzo per la colpa del poco lavoro…Dimmi ,Mimmo!Quante ore al giorno lavori?Quante ore vanno perse? L’amaro in bocca lo sento già…

  38. ZaK Says:

    Tutti gli installatori qui stanno.
    1) 280 euro a installazione (solo per mettere macchina interna ed esterna, i tubi erano presenti) non vi sembrano tantini? mezza giornata di lavoro…
    2) Il 90% degli installatori sono elettricisti/idraulici (anche amici miei) che si sono convertiti dopo aver visto quanti soldi si guadagnano(comprano 500 euro di attrezzatura e via all’arembaggio).
    3) lasciamo stare se non finisco piu’… sinceramente gli installatori seri ci sono, il 10%, il resto sta sui forum a cercare clienti!.
    Ho montato personalmente una decina di climatizzatori, alcuni girano da 8 anni ormai, e sorpresa… non avevo fatto nemmeno il vuoto… saro’ fortunato.
    Peccato che amici/parenti abbiano fatto lo stesso e a parte qualche raro caso nessuno abbia mai avuto problemi.
    Ultimamente ho acquistato la macchina per il vuoto, misurato le correnti assorbite dai condizionatori delle precedenti installazioni e dell’ultimo che ho messo a casa dei miei…
    Gli assorbimenti sono nella media e tutto funziona a dovere.
    Non mi sento un genio ma semplicemente una persona che (300 euro a installazione) ha risparmiato quasi 3000 euro…
    E non mi dite che tanto poi lavorate con me perche’ ripeto 8 anni e mai successo nulla!.

    Altra domanda che mi sorge spontanea, io lavoro in ufficio e faccio orari pazzeschi, fino alle 21/22 mentre. vedo molti installatori su svariati forum, che postano alle 12:00, 14:00,16:00,18:00… ma non lavoravano cosi’ tanto? Forse postano mentre la macchina sta a fare il vuoto…..
    Vabboh…

  39. michele Says:

    Salve,
    vorrrei un parere da chi se ne intende un po’.Ho acquistato un climatizzatore
    ” economico” cmq in classe A e con pompa di calore,marca Vortis (qualcuno la conosce?)…per il montaggio ho intepellato un tencibo qualificato.
    Durante il sopraluogo mi ha spiegato come intende fare il vuoto nel circuito
    (pompa del vuoto)e della prova tenuta con Azoto a 40 bar.mi ha detto che il problema è che a volte ci possono essere delle perdite da SALDATURE FATTE MALE sia nello split interno che
    nel compressore esterno.Dato che uno se ne accorge solo quando la macchian è oemai montata (e le 3oo euro pagate)..sono molto preoccupato.Questo delle saldature che “perdono” gas è un problema comune.??..di tutti o solo di alcune marche ???o dipende…sperto che il mio Vortis non mi dia un dispiacere..
    p.s indice di efficenza energetica 3.25 e potenza refrigerante 2.74 sono valori “buoni”???
    grazie e un saluto

  40. Mimmo Says:

    Il cop, efficenza energetica non è male per una macchina on of credo sia il tuo clima. Se invece è inverter il minimo dovrebbe essere 3,9 per detrarre il 55%.
    L’installatore è scrupoloso anzi molto, la regola dell’arte è quella che ti ha proposto. Riguardo le perdite nelle batterie di scambio delle macchine tranquillizzati che ne capiata una su cento,perchè vengono già pressurizzate in fabbrica, mentre spesso perde dalle connessioni in fase di installazione, dalle cosi dette cartelle
    La potenza refrigerante sinceramente non la comprendo, se parliamo di pressione siamo sui 8 / 9 bar sul raffrescamento con il gas 410A
    In passato ho installato Vortis, fa parte della zephir, devi comprendere la titubanza dell’installatore, se il clima non funziona,considerando i centri assistenza ballerini, chi ha la rottura di scatole è sempre l’installatore.

  41. michele Says:

    Carissimo Mimmo,
    ti ringrazio x la risposta.
    Guarda,ho pensato che se non mi posso permettere una macchina costosa,almeno l’istallazione la voglio a regola d’arte.Sono convinto che anche uno di marca,se viene montato in maniera “amatoriale” durerà meno nel tempo e sarà meno efficiente..altresi uno “economico” potrebbe avere funzionalità + costanti nel tempo e un rendimento almeno congruo al suo livello,e non meno…
    In effetti credo di aver trovato un tecnico davvero competente e che usa attrezzature “giuste”..mi ha anche parlato di chiavi dinamometriche (scusa se sbaglio a scrivere)con cui effettuerà le serrature.Riguardo le cartellature fatte dall’installatore, non mi preoccupo.Mi ha garantito la tenuta,temevo solo x queste saldature ipoteticamante “fallaci” già dalla fabbrica nello split interno.Il tecnico dice che gli è capitato con un LG e con uno economico…ma se tu mi tranquillizzi…sono già meno preoccupato!!! :))
    Onde evitare incomprensioni ti scrivo quello che leggo sul foglietto del clima:consumo annuo di energia,Kwh in raffredd.. 421 Cop 3.25 (no inverter)
    potenza refrigerante kw 2.74
    potenza del riscaldamento kw 2.70
    Rumorosità int nemo di 36 db e esterna meno di 50.
    Spero di ricevere un tuo commento su questi dati.
    Ancora un dubbio…sul’imballo esterno del clima viene dichiarato un compressore marca toschiba.Ma nel libretto interno non viene fatta alcuna menzione (nome di chi lo fabbrica) riguardo il compressore.
    C’è solo una “rassicurante” garanzia di 5 anni con tanto di adesivo…
    Cosa ne pensi?
    Ti chiedo scusa se mi sono dilungato..ma spero di aver avuto la tua attenzione e che vorrai,ancora,rispondermi sui punti che ho trattato in questa mia..
    Saluti…

    leo reply on giugno 7th, 2010 07:51:

    ciao michele. hai comprato percaso ZEPHIR9000?

    michele reply on giugno 11th, 2010 23:15:

    Ciao leo..scusa ma mi era sfuggito il tuo post..allora ho comprato Vortis modello vba 9001.Ma la casa costruttrice è la Zephir, penso che vortis sia una “linea econimica” del sopracitato.Cmq l’ho fatto installare da poco ma mi pare che faccia il suo dovere.Ciao

  42. Mimmo Says:

    Ciao Michele La potenza refrigerante e di 2,74 convertito in btu sono qualcosa in più del 9ooo.
    Il compressore loro dicono toschiba,potrebbe essere un modello economico, dato il costo del climatizzatore. La targhetta dei decibel penso corrisponde. Ha 5 anni sul compressore, per me è il rapporto qualità prezzo. Riguardo le chiavi dinamometriche servono per dare la giusta serrata al raccordo,
    Io non li uso, la forza la gestisco con l’esperienza nelle mani. Mi trovi daccordo sulla durata del clima facendo una buona installazione.
    Io sono anche del parere che è come ti capita, anche sulle grif ci sono fregature, oggi non si capisce più niente, comunque tutti dalla Cina vengono, anche i più blasonati,
    Una volta installato controlla la temperatura in uscita e l’assorbimento se corrisponde a quello dichiarato in targhetta sulla macchina esterna,
    per il resto, in bocca al lupo, speriamo che ti va bene,Ti posso rassicurare che su 100 climatizzatori come il tuo l’annno scorso, uno solo ha avuto bisogno del centro assistenza, quello che peccano e sull’assorbimento e la rumorosità a volte. Spero di esserti stato di aiuto Ciao Mimmo

  43. michele Says:

    Ciao mimmo…
    grazie della risposta tempestiva!Sicuramente i tuoi consigli mi sono stati utili e mi hanno chiarito qualche dubbio :))
    L’appuntamento x l’istallazione è fissato x martedi 8 giugno…grazie x gli auguri e magari ti scrivo x dirti com’è andata…speriamo bene..in effetti..al di là di tutto …è anche questione di C….o su cosa ti capita..
    X controllare la temp in uscita come si fa? Gli metto un termometro vicino??
    Immagino serva x capire se davvero il clima fa il suo lavoro..Per l’assorbimento dovrei andare al contatore e vedere quanta energia viene impiegata al momento dell’utilizo vero?
    Grazie di tutto e a presto così ti/vi racconto.ciao

  44. Mimmo Says:

    Per Misurare la corrente assorbita si usa un tester detto pinza amperometrica e un buon installatore la porta con se, come anche il termometro digitale, che viene posizionato sotto le alette dopo un ora di funzionamento con le temperature di questi giorni, se tutto va bene ti deve dare una temp. 8-10 gradi se è inferiore benissimo, non deve essere + di 11 gradi atrimenti c’è qualcosa che non va o nell’installazione oppure nella macchina
    In bocca al lupo (Mimmo)

  45. marco Says:

    credo che abbiano usato uno di quei kit in cui i tubi sono già sottovuoto, con una menbrana a perforazione su ciascuna estremità.
    Qualcuno di voi li ha mai usati?

  46. leo Says:

    ciao. se uno che vuolo fare fai da te, ci vuole piu di una minima esperienza. perche quando colleghi tubi se nn stringi bene puo avere una perdita, in una settimana finisce il gas.

  47. DUDU Says:

    CIAO. TI DEVO SPIAGARE 1 COSA. IN CASA MIA NEI MURRI SACCO DI COLONNE QUADRATI. PER ARRIVARE IN CAMERA LO SPLIT DOVRA PASSARE I TUBI TUTTI QUESTE COLONNE. LA MIA DOMANDA E I TUBI SI PUO PIAGARE A[L] O DEVONO ESSERE DIRITTI? SE NO CE QUALCHE STRUMENTO PER PIAGARE I TUBI? GRAZIE.

  48. Mimmo Says:

    Certo che i tubi si possono piegare, con la curvatubi.
    Ma non vanno fatte tante curve a 90° perchè perde di rendimento la macchina.
    Ogni curva è una perdita di carico.

  49. Mimmo Says:

    Risposta al messaggio 44
    Non è solo questione di stretta dei tubi ma di abilità nel fare le cartelle (svasature occorrenti per la stretta del raccordo) non c’è da chiedersi come mai si scarica il gas.
    Sconsiglio il fai da te, ho già spiegato in precedenza.

  50. michele Says:

    Buongiorno….
    spero che Mimmo leggerà questo post..
    “L’operazione è riuscita e il paziente è vivo” ahahahah…Avrai capito che l’installazione e la messa in funzione sono andate bene…
    Ore 7.45,arrivano in 2 con un armanentario di valigette, tubi di rame,aspirapolvere ,pompa x il vuoto,megabombola di azoto ecc ecc..
    Le staffe dell’unità esterna sono state tassellate con una sostanza chimica ad espansione di particolare tenuta.
    Le cartelle effettuate con svasature pulite e attrezzi adeguati e “condite” con olio x cartellare e serrate con chiavi dinamometriche.Terminato il tutto ha inserito azoto a 40 bar per una mezzora.Ti assicuro che avevo il panico…(ti ricordi i miei timori sui difetti di fabbrica delle sadature)invece la lancetta rossa è rimasta incollata a quella nera…quindi tenuta perfetta sia delle cartelle “sue” che della macchina.Infine pompa x il vuoto e dopo apertura gas con brugole.
    Infine ha provato per circa un ‘ora la temperatura dell’aria in uscita…7.5 gradi!! Poi, la soddisfazione finale…tramite pinza amperometrica abbiamo appurato che l’assorbimento è uguale a quello dichiarato nelle specifiche,lui dice che è un buon consumo di classe a.La rumorosità interna molto ridotta,quella esterna un po’ meno,ma tale da non dare fastidio durante la notte ai vicini.
    Devo dire che grazie ai tuoi consigli, ho potuto verificare che il tecnico stava facendo davvero un lavoro professionale.E’ bello essere informati!
    Adesso mi auguro che il tutto funzioni bene almeno per un po’ di anni.In fondo una buona installazione si vede nel tempo..
    Volevo un tuo parere su una cosa…
    posto che i tubi sono tutti coibentati,
    noto,in modalità freddo,una forte condensa(gocce d’acqua che cadono) formarsi sui rubinetti “ottonati” dell’unità esterna.Ho letto che la cosa è normale ma volevo la tua opinione prima di interpellare il tecnico x una banalità.Se invece non lo è ,come si può ovviare al problema??
    Un saluto e ancora un ringraziamento
    michele

  51. Mimmo Says:

    Ciao Michele mi fa piacere leggere quello che hai scritto, almeno chi leggerà il tuo post capirà una volta per tutte che il fai da te, senza attrezzatura ed esperienza non da buoni risultati e di conseguenza aumentiamo anche la grandezza del buco dell’ozono Comunque la gente non è tutta sensibile a questi problemi, a volte e anche contenta di pagare due volte un lavoro.
    Ma la colpa e della gente che con questo tipo di post, illude e consiglia di installarsi un clima seguendo un video a dir poco ……. preferisco non commentare,
    Fra poco metteranno in rete come operare un fegato da solo, e tanti coraggiosi che si cimenteranno a farlo.
    Riguardo la condensa dei raccordi dell’unità esterna, se quel brinamento ti da fastidio, richiama l’installatore preciso e fai coprire i raccordi con del nastro anti condensa, di solito io faccio così, ma vedo in giro tante macchine che ne sono sprovviste. Con la speranza di esserti stato di aiuto, mi scuso con gli amanti del fai da te, non me ne vogliate, ma non si può fare tutto. Magari facendo un corso serio di qualche mese e acquistando gli attrezzi adatti, si diventa installatori, ma per legalizzare il tutto la procedura e più lunga.
    3 anni di lavoro prestato presso un artigiano, iscrizione all’albo camerale, iscrizione ufficio iva, inps, inail, commercialista ecc,
    Questa e la differenza fra il prezzo di un lavoratore inprovvisato ed una ditta seria che fa il suo dovere, paga le tasse allo Stato Italiano e cololabora a tutte le spese che servono anche per aiutare i disoccupati e le persone meno fortunate, assumendosi tutte le responsabilità sul lavoro eseguito.
    Scusate la paternale speriamo serve a far riflettere quello che ho scritto.

  52. michele Says:

    Ciao mimmo..
    speriamo che la gente capisca il senso e non si stizzisca solo x reazione.Io amo fare da me,ma solo le cose che sono “alla mia portata”.E non intendo solo quello che sò di poter fare.Mi sono cimentato in posizionamento di mensole e plafoniere ( mai fatto in vita mia) e anche di un ventilatore a pale da foffitto.Quello che mi sento di dire è che se tu sbagli un foro col trapano..và bhè…stucchi e ne fai uno un po’ + in là…Ma se sbagli una cartella o non fai il vuoto o metti lo split non in “bolla” o non metti tubo a sufficienza ..ALLA FINE BUTTI TUTTO E TI COSTA 2 VOLTE TANTO!!! Quindi va bene “arrangiarsi” laddove è possibile…ma in modo ragionevole,critico e lucido.Un professionista serio…non ha prezzo !!!
    Io sono felicissimo della scelta che ho fatto…le 300 euro meglio spese della mia vita…e lo rifarei di nuovo.
    Riguardo alla condensa dei rubinetti ottonati…se mi dici che non avrò problemi di danneggiamento o arrugginimento (l’ottone arruginisce??)
    il fastidio estetico mi è del tutto indifferente.Temo solo un danno strutturale.Che ne pensi?
    Ho letto che in commercio esistono dei “cappuccetti” preformati ,isolanti,e sagomati in modo da poter essere infilati come un calzino sui rubinetti…se è così potrei anche far mettere quelli…
    Un saluto e grazie dei consigli…

  53. Mimmo Says:

    Si i cappuccetti si vendono in commercio a pochi euro,comunque se non li metti l’unico problema è quello di vedere sul pavimento in corrispondenza dei raccordi qualche gocciolina, non succede niente al clima.
    Se invece si opta per quel nastro catramato, non sono tanto daccordo, perchè quando si va a smontare per controllare il gas, è tutto un pasticcio di colla, da dover ripulire con solvente

  54. michele Says:

    Ciao mimmo,
    allora vada x i cappuccetti.
    Ti ringrazio ancora x tutti i consigli
    e il piacevole scambio di post.Tornerò di tanto in tanto x leggere le news!!
    Buon lavoro e a presto
    michele

  55. Mimmo Says:

    Grazie è stato un piacere dialogare

  56. Luca Says:

    Montare il condizionatore mentre piove può compromettere il regolare funzionamento dell’apparecchio? L’umidità presente ell’esterno durante il montaggio influisce negativamente sull’utilizzo futuro?

  57. hawaga Says:

    il condizionatore (che avevo smontato)l’ho rimontato nella nuova casa, funzione bene ma adesso che con il caldo ho chiaramente passato ad aria fredda, ma il problema è che funziona bene per qualche ora e poi comincia aprodurre e lanciare pezzi di ghiaccio e lo devo spegnere per qualche ora chi può dirmi da cosa dipende?

    Andrea2 reply on giugno 15th, 2010 20:11:

    Ciao…quando uno split produce ghiaccio è sinonimo di mancanza di gas…anche se la cosa ti può sembrare assurda. Se dove era installato prima funzionava bene, senza dare questo problema..può significare solo 2 cose: o è stato installato male, quindi c’è una perdita, e fra poco no farà più fresco a causa della totale perdita di gas, oppure quando è stato smontato nn è stato recuperato il gas nelle tubature e quindi adesso nn c’è sufficente gas. In tal caso potresti cavartela con una semplice ricarica se il tuo clima funziona con gas R22 (fuori produzione ormai) altrimenti se funziona con R407 o R410A sarebbe meglio vuotare circuito e macchina ed effettuare una ricarica completa coi dati riportati sul motocondensante.

  58. Mimmo Says:

    Meglio montarlo in giornate non piovose, ma se ti fai una capanna, per non bagnare il tutto, ovviamente un vuoto prolungato, in modo che va a disidratare, completamente le tubazioni, non ti preoccupare che non succede niente al climatizzatore.

  59. mario Says:

    scusate ho bisogno di una consulenza riguardo alla ricarica di un clima 12000 btu con gas 410. domanda ,la quantità di gas la posso misurare col peso visto che non ho i manometri?conviene svuotare il circuito ? aspetto vostra risposta grazie.

  60. Mimmo Says:

    Il 1200 come tutti i climatizzatori è meglio caricarli a peso, ma senza manometri, dovresti collegare le fruste e avere un collettore con rubinetti di intercettazione.
    Allora ti spiego come fare con i manometri, la pompa del vuoto e la relativa bilancia, con bombola sovrastante.
    Recuperi totalmente il gas contenuto nella macchina, si usa il recuperatore, mandarlo in atmosfera e vietato.
    Fare il vuoto con le valvole aperte, chiudere la valvola della frusta della pompa del vuoto, pesa il lordo della bombola, sottrai il peso scritto in targhetta, a macchina spenta capovolgi la bombola se non ha il pescante, la carica va fatta in fase liquida, e a piccoli intervalli carica fino al raggiungimento del peso calcolato
    Non so se sono stato chiaro, ma è più facile farlo che scriverlo, ciao e buon lavoro

  61. Marco Acson Says:

    Io importo macchine del condizionamento è l’unica cosa che posso affermare e che con i condizionatori non esiste il fai da te, il resto sono chiacchiere

  62. DUDU Says:

    SCUSAMI TANTO. UNA CURVATUBI PUO COMPRARE. QUANTO COSTERA? GRAZIE.

  63. Mimmo Says:

    Proprio per il fai da te e gente poco espeterta che intraprende il campo delle installazioni, nel mondo
    si collabora ad ingrandire il buco dell’ozono.
    Sapete quanti climatizzatori con r22 che verranno rottamati senza recuperare il gas.
    Chi va ad acquistare un recuperatore che costa 800 €
    solo per essere sensibile a queste tematiche?
    Apri i rubinetti e vola tutto in aria,
    Bella porcheria che andiamo a preparare ai nostri figli.
    Queste non credo sono chiacchiere.

  64. Massimo Says:

    Prova ad usare il kit “fai da te” per una installazione professionale, c’è anche un video che ti spiega passo passo come procedere. Puoi vederlo al sito http://www.in9.it

  65. alrm Says:

    ..se i cosi detti “esperti” (queli veri saraanno il 5% tra quelli che si spacciano per installatori termici) invece di farsi pagare 200 euro per montare ovvero cartellare 4 tubi e stringerli ..visto che il montaggio,i lavori di muraura,elettrici etc etc li fanno gli altri,magari uno chiamerebbe pure persone ..esperte per farseli montare!! ma ormai se uno ha un po di manualita.. meglio che se li monti da solo … piuttosto che regalare 200 euri a questi CAPISCIONI …:mio collega..chiama L’ESPERTO!! il quale va a casa.. gli dice di montare l’unita interna l’estera e fare i buchi. il giorno dopo torna .. taglia i tubi , fa 4 cartelle e chiude con le chiavi! apri lo sfiato apri la carica dall’esterna, aspetti che vedi uscire il gas e chiudi lo sfiato. Fine dell’istaazione. Ora questi GENI che paralno di molecole, cristalli etc etc ..ma do cavoo le leggete ste fantasie cehnenache sapete cosa sia una molecola!!!

  66. alrm Says:

    ..e per quello che recupera l R22.. e quante macchine con condizionatori magari tamponano e hanno scaricato il gas? (per la nota.. non e’ neanche detto che questi gas hanno a che fare con il buco dell’ozzono!!) …vorrei vedere poi sempre du qusti… installatori che fanno finta di recuperare i gas ( ovvio te lo fanno pagare ma poi.. ) oltre a non recuperarlo.. aprono il tubo e via.. bel recupero!!!

  67. Marco Says:

    Ciao a tutti,

    è veramente carino questo post ed è divertentissimo sentirvi “discutere”…
    Rispetto molto il lavoro fatto ad arte ed i professionisti veri del settore, ma viva il fai da te!!!
    Ho da poco fatto l’impianto satellitare in tutta la casa… 15 euro la parabola, 10 il filo, 15 l’illuminatore…..l’installatore voleva 400 euro…signori! Ora direte che il clima e tt’altra cosa… blabla.
    Non ne ho dubbi. Ma su questa terra non ci sono regole, limiti.
    Ho letto un post precedente di un\una tale, in fibrillazione per l’arrivo degli installatori del suo clima… svegliatevi gente!!!
    Tornando a noi….vorrei acquistare un clima in offerta da 150 euro. La domanda è semplice (piu’ che altro vorrei una conferma)

    *******
    E’ sempre necessario l’utilizzo di pompe a vuoto?
    Quando posso farne a meno?
    E se posso farne a meno, come si semplifica la procedura (supponendo che abbia gia’ montato il tutto)????

    Thank you very much ;)

    Marco

    Andrea2 reply on luglio 8th, 2010 11:06:

    per il fai da te l’utilizzo della pompa del vuoto non è mai necessaria…basta aprire il gas ed avrai comunque un ottimo funzionamento senza costi di acquisto della pompa.

    Lucifaro reply on luglio 13th, 2010 15:09:

    Ti rispondo secondo la mia esperienza. Dirò subito che non sono un artigiano o professinista del settore. In ogni modo per quello che ho letto fino ad un metro di tubi non potrebbe. Dico potrebbe. E’ un rischio. La cosa migliore è sempre quella di fare il vuoto. se proprio ne hai fatto a meno, spero che nel montaggio, nei tubi non sia entrata acqua, anche una goccia, o detriti, magari quando hai tagliato i tubi. Spero che hai controllato che non ci siano perdite alle giunzione fatte. In poche parole, spero che hai fatto questo cose elementari.

  68. beppe Says:

    buona sera a tutti ho acquistato propio questa sera un clima amstrad ma non ci sono le istruzzioni duso e secondo me non c’è il cavo elettrico che va dallo split a unità esterna come posso arrangiarmi grazie emergenza hò il bimbo di 16 mesi che stà male causa caldo grazie a chi mi può aiutare

    leo reply on luglio 9th, 2010 09:19:

    CIAO. BEPPE. ANCHE IO SONO FAI DA TE. SONO RIUSCITO. TI SPIEGO IO ALTELEFONO COME SI FA? SONO DI MILANO. MA TI AIUTO IO. CHIAMAMI 3463193533 LEO,

  69. Nevio Says:

    il buco nell’ozono è il vostro problema… :-D
    …sono in procinto di comprare un condizionatore in questi giorni e, proprio come il 99% delle persone nella mia stessa situazione, mi sono connesso ad internet per vedere se è fattibile.
    Ho una buona manualità, non disdegno sporcarmi le mani con lavori elettrici, di muratura, di meccanica, anche se nella vita mi occupo di tutt’altro.
    Quando leggo frasi del tipo “fatelo fare ai professionisti” mi viene in mente il muratore sedicente professionista che mi ha fatto META’ casa (a metà lavori l’ho cacciato a calci nel culo), che si presentava alle 11 del mattino per andar via alle 3 di pomeriggio, lasciando il ragazzetto (probabilmente minorenne e sicuramente suo dipendente a nero) a fare un lavoro tutto sommato neanche malvagio ma totalmente fuori da quanto convenuto (per prezzo, qualità e tempi).
    Terrorizzare il cliente funziona sulle vecchiette di 80 anni (che continueranno a farsi tosare come pecore ogni anno) ma non su tutti.
    Mi domando: esistono veramente i professionisti?
    Un cambio pasticche freni alla macchina ci vogliono 50€ di manodopera, te lo fai da solo in 10 minuti si fa. Magari non avrai la manualità del meccanico ma lo fai con l’amore con cui si coccolano le “cose proprie” e non con la fretta del meccanico che se si sbriga può fare altri lavori ed intascarsi altri soldi.
    Altra cosa… leggo parlare di fatture… le ditte che propongono un doppio prezzo (con e senza fattura) sono da carcerare ben più degli installatori fai da te che lavorano in casa propria senza autorizzazione.
    Nel commercio verso privati esiste solo un prezzo: quello ivato, altrimenti si chiama evasione fiscale.
    Tu evadi il fisco non emettendo fattura, ed io dipendente da 1000 euro al mese pago più tasse per compensare quello che non versi tu. Il mio idraulico gira con l’X5, io in Panda ed ho una laurea.
    Compro io il condizionatore e l’installatore (parlerà italiano o sarà come quello che mi ha montato i mobili, la lavatrice ed il frigo?) se gli fornisco io la merce per qualsiasi problema darà la colpa al prodotto. Non lo farà solo se mi fornirà lui un prodotto che costa 3 volte. E che se si romperà lo stesso mi dirà “è difettoso”.
    Compri un condizionatore da 1000 euro dietro promessa che avrai assistenza e garanzia: l’assistenza ti farà pagare ogni guasto (e pure caro perché è di marca) e quando sarà finita la garanzia alla chiamata magicamente ti diranno che “non fanno più questo modello e conviene cambiarlo” oppure sarà un guasto alla fantomatica “scheda elettronica” (chi di voi non ha cambiato un elettrodomestico per cui vi è stato detto che era rotta? Quando non capiscono il problema dicono che è la scheda… cioè quasi sempre).
    Sapete che vi dico?
    Che io mi compro un bel condizionatore da poveraccio a 200, massimo 300 euro (si trovano pure i Mitsubishi ed LG) da Euronics e me lo installo da me, con 1000 euro faccio tutta casa contro i 4000 che mi ha chiesto la ditta sotto casa, non faccio entrare lavoratori a nero dentro casa mia né sedicenti esperti che la settimana prima facevano i meccanici, anzi no, gli imbianchini, anzi no, gli idraulici, anzi no, i postini.
    Se esistessero davvero dei professionisti che fanno il lavoro a regola d’arte e che si assumono la responsabilità del proprio lavoro non avrei problemi a sborsare la cifra giusta (che di certo non è di 300€ a condizionatore!).
    In mancanza faccio da me, come già faccio per auto, muri, luci e tubi.
    Ad un condizionatore da 200 euro si chiede di durare il tempo della sua garanzia, ogni anno in più è tutto guadagnato.
    Un condizionatore da 1000 euro se si rompe ha dei costi di riparazione pari ad un paio di condizionatori low cost e… siete sicuri che vi duri oltre la garanzia e che la manutenzione periodica non vi costi come un condizionatore nuovo? Io non ne sarei così certo.
    Buona estate al fresco a tutti, buon lavoro agli installatori veri professionisti, auguro miseria e caldo a quelli che si spacciano per grandi esperti e si fanno pagare come cardiochirurghi.

    Andrea2 reply on luglio 8th, 2010 11:15:

    hahaha….sei proprio un poveraccio come dici tu….ma soprattutto ridicolo…..

  70. lilia Says:

    qualcuno mi puo spiegare come si carica il condizionatore con unita esterna sono disperata

  71. Mimmo Says:

    CARO NEVIO TI POTEVI RISPARMIARE LA PAPPARDELLA E RACCONTAVI CHE SEI UN FAI DA TE!
    NON TUTTI NASCONO FAI DA TE, SEI UNA PERSONA FORTUNATA QUASI UN GENIO E PER NOSTRA FORTUNA SEI L’UNICO.
    VORREI ESSERE UN UCCELLINO E VOLARE PER VERIFICARE TUTTI I LAVORI CHE HAI MENSIONATO E VEDERE QUANTO DURANO.
    COMUNQUE SE SEI SODDISFATTO TU CONTINUA COSì VAI BENISSIMO.
    PER RISPONDERE ALLE CRITICHE: CAPISCO CHE LA CRISI VI RODE NEL PORTAFOGLI, MA QUANDO NON VE LO POTETE PERMETTERE UN APPARECCHIO PERCHE’ CORRETE AD ACQUISTARLO ? FATE COME I NOSTRI NONNI USATE IL VENTAGLIO OPPURE SEMPLICEMENTE UNA VECCHIA CARTOLINA.
    ALTRO CHE SPARATE DIETRO LE SPALLE DGLI ARTIGIANI, CHE AL MATTINO SONO GIA’ SVEGLI MENTRE VOI SOGNATE ANCORA.
    COMUNQUE IO SONO INSTALLATORE REGOLARMENTE ISCRITTO PAGO LE TASSE, L’IMPS, INAIL ECC. CON LE MIE TASSE STO’ CONTRIBUENDO ANCHE ALLE VOSTRE FUTURE PENSIONI, INDIRETTAMENTE E ANCHE ALLE SPESE DELLO STATO.
    IO PRENDO 120€ PER UN MONTAGGIO SEMPLICE ESCLUSO STAFFE, OLTRE IVA, DA NOI I LAVORATORI A NERO FANNO TUTTO CON CENTO EURO, TUTTO SOMMATO GUADAGNANO PIU’ LORO CHE IO CON UN AZIENDA E OPERAIO ASSICURATO.
    LO SFIATO SI FACEVA CON R22 CON I GAS ECOLOGICCI CONVIENE FARE UN BUON VUOTO, NON DICIAMO CORBELLERIE.
    CHI METTE IN GIRO CERTI VIDEO DI INSTALLAZIONI FAI DA TE O SI DIVERTE COME QUELLI CHE MANDANO VIRUS, OPPURE CI SONO MOTIVI OCCULTI E ANCHE LORO INTERESSI, DELLA SERIE, MOSTRARE LA MARCA DI UN CLIMA CHE POI SI VENDE IN UNA CATENA COMMERCIALE, TUTTA PUBBLICITA’ OCCULTA.
    NON VOGLIO DILUNGARMI, MA LA POLITICA CHE STANNO ADOTTANDO E’ L’USA E GETTA.
    TANTI ROTTAMI FRA QUALCHE ANNO, UN MONTE DI RIFIUTI.
    MA ASCOLTATE ME PROCURATEVI 4 EUDALICHE CHE VI FANNO VENTO E CHISSA’ OGNI TANTO VI SOLLAZZATE ANCHE

    daniele reply on ottobre 19th, 2010 04:07:

    ..se potessi tornare indietro altro che studi, mi comprerei un trattore con una fresa per gironzolare per i giardini della gente e seduto comodamente trancierei erbetta per la modica cifra di 200,00 euro l’ora.. ovviamente con un mp3 reader nelle orecchie e una sigaretta in una mano… ma chi non me l’ha fatto fare!

    …da un altro ridicolo poveraccio laureato in ingegneria che aspira almeno a fine carriera a guadagnare quanto un idraulico, perchè questo siamo in Italia capito Nevio?

  72. Mimmo Says:

    CARO NEVIO TI POTEVI RISPARMIARE LA PAPPARDELLA E RACCONTAVI CHE SEI UN FAI DA TE!
    NON TUTTI NASCONO FAI DA TE, SEI UNA PERSONA FORTUNATA QUASI UN GENIO E PER NOSTRA FORTUNA SEI L’UNICO.
    VORREI ESSERE UN UCCELLINO E VOLARE PER VERIFICARE TUTTI I LAVORI CHE HAI MENSIONATO E VEDERE QUANTO DURANO.
    COMUNQUE SE SEI SODDISFATTO TU CONTINUA COSì VAI BENISSIMO.
    PER RISPONDERE ALLE CRITICHE: CAPISCO CHE LA CRISI VI RODE NEL PORTAFOGLI, MA QUANDO NON VE LO POTETE PERMETTERE UN APPARECCHIO PERCHE’ CORRETE AD ACQUISTARLO ? FATE COME I NOSTRI NONNI USATE IL VENTAGLIO OPPURE SEMPLICEMENTE UNA VECCHIA CARTOLINA.
    ALTRO CHE SPARATE DIETRO LE SPALLE DGLI ARTIGIANI, CHE AL MATTINO SONO GIA’ SVEGLI MENTRE VOI SOGNATE ANCORA.
    COMUNQUE IO SONO INSTALLATORE REGOLARMENTE ISCRITTO PAGO LE TASSE, L’IMPS, INAIL ECC. CON LE MIE TASSE STO’ CONTRIBUENDO ANCHE ALLE VOSTRE FUTURE PENSIONI, INDIRETTAMENTE E ANCHE ALLE SPESE DELLO STATO.
    IO PRENDO 120€ PER UN MONTAGGIO SEMPLICE ESCLUSO STAFFE, OLTRE IVA, DA NOI I LAVORATORI A NERO FANNO TUTTO CON CENTO EURO, TUTTO SOMMATO GUADAGNANO PIU’ LORO CHE IO CON UN AZIENDA E OPERAIO ASSICURATO.
    LO SFIATO SI FACEVA CON R22 CON I GAS ECOLOGICCI CONVIENE FARE UN BUON VUOTO, NON DICIAMO CORBELLERIE.
    CHI METTE IN GIRO CERTI VIDEO DI INSTALLAZIONI FAI DA TE O SI DIVERTE COME QUELLI CHE MANDANO VIRUS, OPPURE CI SONO MOTIVI OCCULTI E ANCHE LORO INTERESSI, DELLA SERIE, MOSTRARE LA MARCA DI UN CLIMA CHE POI SI VENDE IN UNA CATENA COMMERCIALE, TUTTA PUBBLICITA’ OCCULTA.
    NON VOGLIO DILUNGARMI, MA LA POLITICA CHE STANNO ADOTTANDO E’ L’USA E GETTA.
    TANTI ROTTAMI FRA QUALCHE ANNO, UN MONTE DI RIFIUTI.
    MA ASCOLTATE ME PROCURATEVI 4 EUDALISCHE CHE VI FANNO VENTO E CHISSA’ OGNI TANTO VI SOLLAZZATE ANCHE.

    Andrea2 reply on luglio 8th, 2010 11:18:

    parole sagge Mimmo!!!

    paguro reply on luglio 15th, 2010 18:54:

    ciao,
    ho cercato delle eudalische usate su ebay, ma non se ne trovano, mi puoi dare qualche sito?

  73. Andrea2 Says:

    Vorrei aggiungere solo una cosa….visto che su sto forum sembrano esserci molti più “fai da te” capaci e altrettanti professionisti ladri e buoni a nulla….ma perchè voi poveri operai da 1000€ al mese non vi aprite la vostra bella azienda? E non dite che non ne avete le possibilità…i soldi per aprire una ditta!! con circa 200€ vi aprite la vostra partita iva e siete i benvenuti nel mondo dei lavoratori autonomi. Le capacità a sentire voi le avete…e allora cosa state aspettando? In poco tempo farete concorrenza a tutti gli imbroglioni che ci sono in giro e farete soldi a palate!!! Forza!!

  74. Nevio Says:

    chi non ha argomenti risponde con gli insulti… vecchia storia!
    Ragazzi qui si parla di montare un condizionatore, mica uno shuttle! Qualche filo e qualche buco nel muro!
    Ok che c’è gente che chiama i tecnici pure per farsi attaccare i quadri al muro però…
    I miei lavori ringraziando il cielo durano tutti e, udite udite, durano di più di quelli fatti in casa mia da sedicenti professionisti,spesso (ma non tutti) approssimativi, grossolani.
    Non prendete come personale questa mia questione, provo profondo rispetto per gli artigiani onesti che sanno fare il proprio lavoro, ne ho alcuni anche in famiglia.
    Un condizionatore installato a 120 euro è un ottimo prezzo. Qui c’è gente che ne chiede 400 (!) cercando di spaventare chi non ne capisce nulla… ma non vi dirò “ridicoli” perché la parola giusta è un’altra: “approfittatori”.
    Purtroppo per voi però non siamo più nel 1980, nel 99% delle case c’è internet e la gente non si fa più prendere per il culo da quelli che ti spacciano l’installazione di un condizionatore come un’operazione da ingegneri meccanici… cercano su google e trovano queste belle discussioni… e non serve uno scienziato per capire che vi rode parecchio che la gente non vi regali più i loro soldi per un lavoro tutto sommato fattibile.
    Ammesso che un condizionatore da 200 euro consumi 40 volte di più di uno da 1000 euro come cercate di far credere e che installandolo da soli si rompa dopo 2 anni, comunque sono sempre 200 euro contro 1400 (1000+400), quindi di condizionatori ce ne installo 7!!!
    Comunque vi lascio alle vostre repliche con insulti, racconti da bar, interventi finti (vi prego aiutatemi non ho le istruzioni ed il bambino ha caldo aiutatemi vi prego artisti del condizionatore… MAPPERFAVORE!!!!), divertitevi che magari qualcuno (con non meno di 80 anni, senza internet a casa e senza figli che possano risparmiargli questo raggiro) da fregare ancora lo trovate.
    E mi raccomando, ricordatevi di proporre il prezzo con e senza IVA, tanto prima o poi la finanza vi beccherà ed allora vi aspetteranno delle notti veramente calde… Mandingo vi scalderà con tutto il suo amore!!!
    Mi scuso con tutti gli artigiani onesti, probabilmente tristi quanto me a leggere questi biechi tentativi di fare clientela spaventando le persone, i miei commenti non si riferiscono a loro.
    p.s. per la cronaca mi sveglio alle 6, guadagno 4 soldi, che diventano il doppio se penso a quelli che non spendo evitando di chiamare impostori che si fanno chiamare “professionisti”.
    p.p.s. non vi fate prendere in giro… non è mai morto nessuno per aver installato l’a/c se ha un minimo di basi con gli impianti elettrici… ma potreste cavarvela con 200 euro anziché 1500 e forse vale la pena provare.
    p.p.p.s. io a casa mia da ieri sto al fresco, un ora e mezza di lavoro, nessun problema, nessuna perdita. Un mio onesto amico ha supervisionato il tutto ed ha detto che non avrebbe fatto di meglio.

    Ciao ciao

  75. Andrea2 Says:

    io non cerco di certo clientela qua sopra…la mia clientela viene solo dal passaparola…gente rimasta contenta che fa pubblicità a me.
    Cmq sei tu quello che si è surriscaldato di certo nn io …o un Mimmo. Come ho scritto in un post precedente…se sei capace di farti le cose…falle!! e nn far perdere tempo ad altri solo per il gusto di poter dire “quello è un truffatore”.
    Agli artigiani nn frega assolutamente nulla della gente come te e questo te lo posso garantire, la gente come te non è un cliente perso perchè si arrangia da solo, ma solo una rottura di palle in meno.
    E ti ripeto…aprire una ditta costa meno che installare il tuo condizionatore col fai da te…quindi…smetti di lamentarti del tuo “stipendio da fame” e di puntare il dito….forse nn hai ancora capito che per guadagnare qualcosa in più ci si deve sbattere di più…nessuno regala.

  76. Nevio Says:

    La tua clientela non viene da qua… perché cerchi di fare il buon samaritano ma si capisce benissimo che c’hai una fame che ti logora.
    Gente contenta? Io dico gente disinformata, vecchietti che non ce la fanno a stare su una scala o che hanno i figli che vivono lontani da casa.
    Surriscaldato direi proprio di no, sei tu che hai cominciato ad assegnarmi epiteti quali “ridicolo”, aggettivo che merita sicuramente la tua replica squallida e di bassissimo profilo.
    Agli artigiani non frega niente della gente come me perché l’informazione fa paura. Anche ai politici fa paura chi sa la verità.
    Dici bene, chi sa fare le cose da solo è una bella rottura di palle per chi la settimana prima faceva l’imbianchino e d’estate si improvvisa esperto installatore per pagarsi una settimana di vacanza, perché sgama subito che è un incompetente. Non sarà citando nomi di gas strani che farai capire che sei bravo, tu mi fai solo sorridere.
    Non me ne frega niente di aprire una ditta e non mi piango addosso per il mio stipendio (magari scrivo dicendo che prendo 1000 euro ma ne prendo 5 volte tanti… solo per avvicinarmi alle vittime dei raggiri).
    Se mi dici che ho uno “stipendio da fame”… intanto come ti permetti (ma ti conosco?), in secondo luogo anziché scrivere cose qui sul forum per lasciare come ultimo messaggio la tua testimonianza sperando di riuscirti a permettere qualche weekend al mare senza dover mangiare un panino sotto l’ombrellone (sempre ammesso che tu riesca a permetterlo trafugando un po’ di argenteria qua e la nelle case dove vai ad installare i condizionatori…).
    Andrea2… mi fai pena.
    E spero che tu faccia pena a tutti coloro che leggono questi messaggi.
    Anzi, grazie, perché la tua esile difesa sta facendo capire a tutti proprio quello che volevo, ossia che vendete qualcosa che dovrebbe costare 1/3 di quello che fate pagare, la vostra manodopera.
    DA come parli non sei di certo un esperto altrimenti staresti montando condizionatori oggi anziché cazzeggiare qui.
    Ti ringrazio per il tuo invito all’imprenditoria ma la lascio agli aspiranti evasori, preferisco una vita tranquilla.
    Se poi sei così cortese e UOMO di lasciarmi il tuo nome e cognome ti querelo subito visto che mi hai dato del ridicolo.
    Buon weekend di mare, mi raccomando un panino da mangiare sotto l’ombrellone!

  77. Mimmo Says:

    Ora capisco tu non hai bisogno di postare su questo formu. ti supplico fai qualcosa per te! non puoi vivere in questo modo.
    The END

  78. leo Says:

    CIAO BELLO. PER CARICARE 90000btu QUANTO PUO COSTARE? GRAZIE.

  79. Mimmo Says:

    Se gas 410 io prendo 80 € escluso iva ed eventuali interventi per rintracciare la perdita,o riparazione.

  80. Andrea2 Says:

    ahhahah….forse il tuo condizionatore nn fa poi così tanto fresco come reciti…mi sembra che ti sia preso una bella scaldata invece.
    Cmq a questo punto hai ragione tu, nn posso controbattere se nn dicendo che i panini li lascio a te….visti tutti i miei soldi io mangio pesce tutti i giorni quando vado al mare XD

  81. Mimmo Says:

    Andrea -Nevio per cortesia non continuate con questi toni, non giovano credetemi, non ne vale la pena arrabbiarsi per così poco, avete espresso i vostri pareri, ora facciamo i seri e atteniamoci al titolo del post, senza lancio di freccette,
    Magari scambiatevi i contatti e continuate la conversazione provocatrice in altro posto.
    Non mi voglio sostituire ad un moderatore, ma lasciamo postare domande a chi seriamente ha bisogno di risposte.
    Su facciavo vedere che siamo gente brava e non il contrario.
    Ciao

    Andrea2 reply on luglio 10th, 2010 20:54:

    Hai certamente ragione tu Mimmo ma nn riesco a nn rispondere a certe provocazioni. Ad ogni modo la questione è chiusa anche per me.

    Pingui reply on luglio 11th, 2010 11:56:

    La maggior parte degli installatori di impianti di condizionamento speculano a più non posso sul proprio lavoro,
    ..io li capisco ma…

  82. mario Says:

    Cercando notizie sul web, mi sono ibattuto inquesto sito, e vi voglio raccontare la mia vicenda.
    2 anni fà Ho fatto ricaricare il mio SPLENDID DA 12000 BTU da un professionista accrditato dala casa madre con negozio in gallarate (va) totale spesa 270 euro.
    la prossima volta lo butto via.
    Grazie installatori.

  83. nik Says:

    Però quando l’nstallatore solo per la predisposizione di un appartamento alla climatizzazione (un motore con tre split), solo per aver dato ai muratori che lavoravano nell’appartamento, 20 mt di guaina elettrica e circa 40 mt di tubo di rame 3 scattole da incasso per gli split e ha collegato solo gli scarichi degli split, ha voluto 680 euro, e non ha messo nessuna protezione per i tubi all’esterno e i tubi ha dato indicazione per farli uscire dietro la persiana che si apre anche male. Fate voi. Forse i signori liberi professinisti che diciamola tutta in Italia si sono fatti creare le certificazioni di installazione ad ok, forse è ora che incomincino anche a lavorare bene senza far vedere tutto impossibile e che cade dal cielo, la gente che che fa un po’ di fai date che vede i vostri errori madornali incomincia ad essere stufa!

  84. Paradiso Says:

    Un saluto a voi tutti. Vi spiego la mia esperienza. Dirò subito che il climatizzatore è stato montatato da me e non sono un tecnico del settore. Anche perchè prima che i facessi tale lavore ho chiamato un’esperto (200euro)con risultati pari allo zero. Mi sono documentato e con tanta buona volontà ho rimondato il condizionatore. Sono circa due anni che è in funzione e non mi ha dato nessun problema. Chiaramente occorre fare la menutenzione. Come detto non sono un esperto e sono riuscito a farlo funzionare. Alcuni installatori, cosidetti professionisti, mi vengono a chiedere delucidazione sul montaggio e funzionamento!!!! Che ridere.

  85. rosaria Says:

    Grazie, questo video mi è stato utilissimo e ho installato ben due condizionatori grazie ad esso. Cosa importante da verificare è che non ci siano perdite nelle giunzioni e questo si può fare con l’acqua e sapone per piatti (se si fanno bolle ci sono perdite) altra cosa importante è che bisogna fare attenzione nel piegare i tubi specialmente quello più grande perchè se si piega prima in un verso e poi nell’altro si possono creare strozzature. Buon lavoro . Non scoraggiatevi è un lavoro da femmina.

  86. sasamen Says:

    visto che qui trovo tanti installatori qualificati che criticano questo tutorial video… un suggerimento: perchè non mettete un vostro video che mostri delle procedure corrette?

  87. Roberto Says:

    Tutti a fare i saputi e a millantare di essere super esperti. Per fare dei fori al muro e caricare il gas gli installatori mi hanno chisto ben 250 euro per 1 ora di lavoro effettivo. Roba che manco un medico specialista con 20 anni di studi incassa una cifra simile. Pensate che il costo di un clima di marca va dai 400-500 euro è facile vedere che l’installazione incide enormemente sul costo finale. Poi gran parte li intasca pure in nero. Bell’Italia.

  88. peppe Says:

    salve sto leggendo i vostri battibecchi, e se posso esprimere un mio giudizio, la ragione e di entrambi gli schieramenti, da una parte l’esigenza di risparmiare, pur sapendo che l’istallazione non è perfetta, dall’altra i professionisti, che giustamente si lamentano, ma è ingiusto giustificare il costo dell’istallazione dicendo quanto costano le attrezzature, e il materiale, ( essendo un’artigiano anche io) questo e un bene che come ha osservato più di una persona deve essere ammortizzato nel tempo , con quella attrezzatura che ipoteticamente costa 6-700 euro nonè detto che li paga ogni cliente , ma si fa un calcolo ipotetico della durata e suddiviso su un numero ipotetico di clienti, a questa somma giustificata si aggiunge la manodopera, e il costo degli o dell’operaio, ma credo senza far polemiche e senza togliere niente a nessuno che in una giornata minimo 3 istallazioni si eseguono, o nò e allora mi chiedo levando le spese non pensate VOI INSTALLATORI che 700 o 1000 euro al giorno non sono paragonabili al guadagno di un’operaio e che questa somma potrebbe essere ridotta ?
    Io credo che con 100 o 150 euro sia un’ottimo ed onesto prezzo da chiedere ai cliente, e vedrete quanti installatori FAI DA TE scompaiono, perchè secondo me riconosceranno un prezzo onesto e un servizio professionale.
    P.S.
    tra tanti di VOI OTTIMI professionisti, ci sono come in ogni mestiere un sacco di improvvisati, installatori, che vi rovinano la reputazione, e dando l’impressione che il vostro mestiere, sia facile, e non ragionato, e che lo può fare chiunque,perchè il loro mrtodo di istallazione non professionale e senza le attrezzature e la tecnica idonea induce il cliente ( e il montatore FAI DA TE) a pensare questo.

    luigi reply on ottobre 3rd, 2010 16:06:

    io faccio l’installatore in Sicilia e per un montaggio clima mi faccio pagare 150 compreso il materiale occorrente staffe, tubo, cavo, ecc. e 110 senza materiale quindi penso che come prezzi ci siamo. il problema rimane al nord che si chiedono cifre 3 volte quelle nostre.

  89. mimmomar Says:

    Salve a tutti instalatori e non, avendo letto tante cose giuste e tantissime sbagliate, non ho potuto più stare zitto e scrivere qualche cosuccia:
    1) prima di comprare un climatizzatore si deve tener conto di tante cose: la grandezza dell’ambiente, la posizione come è esposto l’ambiente, quande porte o finestre ci sono, ed ovviamente se esistano forti fondi di calore.
    2) scegliere un climatizzatore di marca è sempre di gran lunga consigliato per ovvi motivi: in primis per il semplice fatto che rispettano al 100% i dati dichiarati cioè i consumi e le potenze dichiarate sono perfettamente conforme a quanto dichiarato dalla casa costruttrice. Mentre con un climatizzatore d’importazione questo non è possibile, per il semplice fatto che per costare pochissimo a qualche cosa si è dovuto lesinare e vi assicuro che il mio mestiere è quello di mettere quel famoso “timbretto” CE iso 9000-9001.
    Vi posso assicurare che non c’e nè uno che rispetti tali requesiti. La famosa energy label cioè l’etichetta energetica dove si asserisce che è di classe A od adirittura AA è completamete falsa. Anzi molte volte si rischia addirittura l’incendio per scarsa qualità dei componenti usati.
    Volendo rispondere molto spassionatamente a quella genta che dice più che spendere 200 euri lo monto da solo, behh non lo fate anzi più totsto non compratelo proprio che è meglio.
    Però vorrei fare una tiratina d’orecchie pure agli installatori che molte volte abusano sui prezzi, anzi prenderei lo spunto per dirvi:
    cerchiamo di essere più onesti ed applicare dei prezzi adeguati, una semplice installazione parete-parete una giusta cifra a mio modesto parere si agira ai 180 euri. Rispontendo pure a qualche altro installatore che si crede di essere onnipotente direi usa bene la testa e fatti bene i conti realmente sui materiali che usi per una istallazione a quanto ammontano, molto meno di quanto e la tua capacità mentale e manuale . Non volendomi prolungare più di quanto abbia fatto, direi un’ultima cosa se vi e possibile cdercate di comprare solo merce di marca, se proprio non ci riuscite, e cercate il prodotto aftermarket affidatevi a personale esperto per il montaggio. Un sincero saluto a tutti e resto in attesa per qualsiasi chiarimento.

  90. Fabio Says:

    Avrei intenzione di montare il condizionatore in casa, l’impianto e’ gia’ predisposto, si tratta di un multisplit con 3 unita’ interne. Mi sto guardando in giro e sto richiedendo dei preventivi. Per poter decidere meglio vorrei avere un’idea di quanto potrebbe costare un’istallazione di questo tipo (ovviamente fatta a regola d’arte da professionisti).

    Grazie.

  91. maurizio55 Says:

    salve a tutti vorrei un consiglio.Ho un condizionatore Sushima che purtroppo dopo circa 5 anni ora mi crea un problema.
    Dop circa un ora dalla prima accensione si ferna il compressore e dallo split esce solo aria non fredda,la sciandolo funzionare dopo circa 15-20 minuti lo split si spegne e rimane la spia led verde lampeggiare ad intermittenza (4 lampeggi).
    Il tecnico che è intervenuto ha sostituito un condensatore ,ha effettuato una ricarica ma purtroppo il tutto non funziona.Quali possono essere le cause di questo malfunzionamento,da notare che per ripartire la macchina deve rimanere ferma per diverse ore per poi ribloccarsi dopo circa 1 ora.
    Salve a tutti

    vinsattak reply on luglio 25th, 2010 04:07:

    secondo me e’ la sonda ambiente, i lampeggi dela spia verde denoteno una anomalia elettronica se riesci a trovare il manuale tecnico della tua macchina capirai sicuramente il danno, per me 80% sonda ambiente 20% sonda tubi.

  92. Tony Says:

    Bene mi sono montato un COOLIX DC Inverter (non mi ricordo la sigla esatta), grazie a tutti voi per le preziose informazioni, (pensare che un’installatore mi aveva chiesto 250 euro!!!!! quasi quanto il costo del condizionatore).
    E’ necessaria solo un po’ di buona volonta’ e un’attrezzatura minima, ve lo assicuro.
    Se volete informazioni su come fare chiedete pure.

    vasc reply on settembre 20th, 2010 02:55:

    sei un grande!!! ottima risposta

  93. Anukke Says:

    Bene, questo mi sembra un bel forum dove postare la mia domanda…
    Saluto tutti, sia gli installatori che i fai da te, e vi faccio questa semplice domanda: quanto devo pagare l’installatore professionale (in nero nel dopolavoro) che mi ha collegato un trial split: inserito, tagliato, cartellato i tubi in rame (15 metri) e usato una speciale resina isolante sui manicotti; collegato i tubi di condensa, fatto il vuoto e messo in funzione l’impianto, in totale 3/4 ore mentre gli facevo da assistente/apprendista.
    Tutti i lavori di muratura (predisposizione tracce sui muri, e fori), montaggio canaline e collegamenti elettrici li ho fatti io, il materiale (rame, cavi, canaline, curve, interrutori, ecc.) l’ho acquistato io, ancoraggio delle staffe e montaggio dell’unità esterna (quasi 60 Kg) le ho fatte io: ho dovuto costruire un piccolo ponteggio sul tettuccio vicino al balcone per non camminare sulle tegole :-|.
    Mi ha detto: il prezzo fallo tu, ma io non vorrei ne esagerare ne fare il braccio corto…
    Cosa ne pensate?

    P.s: per inciso, ho preferito farlo fare a lui perchè:
    1) il clima (solo unità esterna + 3 split) è costato più di 2000 euro
    2) non ho l’attrezzatura minima necessaria (cartellatrice, pompa per il vuoto)
    2) io non ho mai montato condizionatori, ma sò fare tutte le altre cose con il fai da te che si sono rese necessarie per montare un condizionatore.
    :-)

    Ciao

  94. Dr.Joe Says:

    Un buon impianto lo può eseguire sono un professionista che conosca un pò di chimica e di pratica..

  95. Mimmo Says:

    Vedo ultimamente molto affollato questo post, sembra di stare all’anfiteatro flavio di Roma
    Con i fai da te sulle gradinate e gli installatori a fare i leoni che si mangnano i poveri clristiani.
    Tutte parole, si sta linciando un intera categoria di Artigiani, le parole non servono, sono i fatti che contano, dopo l’installazione fai da te segnatevi la data sul calendario e vedete quanto dura questa installazione nel tempo 1 ano massimo 2 e poi il clima davanti al cassonetto di casa.

  96. Mimmo Says:

    Ha dimenticavo io installo a 120 € iva esclusa in tutta Italia, a patto che mi pagate il volo di andata e ritorno, e una birretta per rinfrescarmi.
    Se volete il mio recapito lo trovate in internet sulla pagina http://www.uccelli senza zucchero per installatori.it

  97. Mimmo Says:

    Scusa anukke del sermone, io consiglierei di pagarlo a ore, 40 € se è un azienda e 30 € se un operaio dopolavorista.

  98. Anukke Says:

    Grazie per la risposta, la cifra (160€) mi sembra congrua, dopotutto, il grosso l’ho fatto io…, mi mancava solo la pen’ultima fase: l’ultima la sto facendo adesso… malta, gesso e pittura…
    :-)
    Ciao

  99. Simone Says:

    Ciao a tutti. Ho acquistato in internet il nuovo daisekai toshiba da 7000btu. Vorrei installarlo io. Non credo sia una cosa difficile. Qualche mese fa ho acquistato un caminetto monoblocco a legna e ho fatto tutto io, installazione, rivestimento, rifiniture, canna fumaria e canalizzazione interna senza l’aiuto di nessuno. Risultato sorprendente e me lo sono pure firmato. :::)))) Quindi dico: potrei benissimo tentarmi una pompa di calore andando a risparmiare quelle 400 euro. A parte gli installatori che ce l’avranno a morte con me, questo benedetto vuoto si fa con la relativa pompa? Un anno fa ho acquistato in negozio specializzato una 9000btu sharp ma i tecnici non hanno fatto una cosa simile! Forse per le piccoli distanze(inferiore ai tre metri) non è necessario!!!! PS: sono semplicemente uno studente che piace farsi le cose da se.

    Tony reply on luglio 30th, 2010 08:51:

    si io so che per distanze inferiori ai 3 metri, la resa scende al 97%, senon fail il vuoto, pero’ un’installatore “vecchia maniera” mi ha detto che il trucco del cacciavite (come si vede fare nel filmato) e’ piu’ che sufficiente.Per distanze superiori a 3 metri, non saprei dire.
    Leory Merlin vende kit di 3 metri e 5 metri con tubi gia’ cartellati rivestimento in plastica per il buco nel muro, nastro telato con il quale avvolgere i tubi.
    Guarda io non ho trovato nessuna difficoltà.Allineati i tubi stretti con una doppia chiave 22/17 peril tubo piu’ grande e 15/13 per quello piu’ piccolo, se non ricordo male, acqua sapone e pennello per vedere se vi erano perdite..e piegatubi.

    Tony reply on luglio 30th, 2010 08:53:

    per il collegamento elettrico basta seguire il disegnino segnarsi i colori dei fili per ogni morsetto ed il gioco e’ fatto

  100. BEM1974 Says:

    Stò per comprare un condizionatore fisso… che marche mi consigliate, rimanendo sui 500€ (esclusa istallazione)?
    Grazie

  101. Mimmo Says:

    Bem 1974. panasonic- LG- samsung- inverter ovviamente.
    Il vuoto specialmente per i gas ecologici tipo 410/A e 407/A, va fatto con la pompa del vuoto, e prima ancora, per sicurezza,per riscontrare che non ci siano perdite va pressurizzato il tutto con azoto.
    Operazioni che per farle bisogna attrezzarsi e vi assicuro che costano parecchio.
    Caso contrario, il clima dura molto meno e con tanti problemi.

  102. BEM1974 Says:

    Gent.le mimmo, per motivi di spazio e tempo sono orientato a condizionatori portatili…ma credo che valgano le stesse indicazioni?!

  103. BEM1974 Says:

    ps: quali sono i vantaggi/svantaggi dei portatili?
    Grazie

  104. ermille Says:

    ragarono lzzi scusate ma leggendo un po questa discussione mi viene da dire ua cosa agli imprenditori…non ci prendete in giro! Ho molti amici rumeni che da un giorno all altro sono diventati installatori, manco un ora di corso e via…a fare preventivi da 300 euro… altro che ingegneri…basta avere l attrezzo per allargare i tubi… E poi la storia del vuoto e’ valida ma su impianti oltre i 4 metri di distanza tra l unita interna ed esterna…

    Io credo che la verita sia che gli ingegneri lavorano poco perche la concorrenza e’ troppo alta… E con il fai da te il lavoro diminuisce….

  105. Mimmo Says:

    Ai condizionatori portatili non si fa il vuoto, basta attaccare la spina e fatta.
    Emille non mi va di risponderti, sei completamente
    fuori dal discorso, poi sti Rumeni cosa devono fare?
    Il vuoto si fa anche con 40 cm di tubo, informati meglio e non dire ca…..

  106. Mimmo Says:

    Ermille, da premettere che non sono un razzista, ma voglio raccontare quello che è capitato ad un mio cliente: dopo l’acquisto di un climatizzatore da un supermercato, ha chiamato un tizio extracomunitario, consigliato da un amico,non cito la nazionalità per rispetto,di tanta gente onesta che lavora in Italia.
    Il climatizzatore funzionava egregiamente, il prezzo di installazione € 80.00 allettante, per il prezzo così basso non ha obiettato manco che l’unità interna era dislivellata, giusto una prova prima di partire per le ferie, e via.
    Dopo dieci giorni i Carabinieri hanno contattato il mio cliente avviisandolo che aveva subito un furto in casa,in pratica gli avevano ripulito tutto, anche le lenzuola,
    Adesso lascio immaginare a voi la faccenda, prima di far entrare in casa una persona dovete essere sicuri di conoscerla bene, non sono tutti onesti quelli che vengono in Italia.
    La faccenda non è finita, mettendo in funzione il climatizzatore, non non rafrescava, chiamato il centro assistenza,motivo il gas scarico, dovuto da un errata installazione, il tecnico ha dovuto smontare anche l’unità interna per livellarla e fare in modo che le cartelle , non dovevano stare nell’intercapedine,ma ispezionabili.
    Alla fine ha pagato 200€ iva compresa per tutto il lavoro più le 80 € del precedente installatore.
    Il giorno dopo e nei giorni successivi ha cercato di contattare l’extracomunitario, ma non era mai raggiungibile a telefono, a questo punto pensate quello che volete e tirate le votre conclusioni.

  107. Mimmo Says:

    Da premettere che non ho nessun interesse per farvi acquistare un clima fisso anzichè un portatile. Risposta alla domanda di Bem1974, i protatili sono una soluzione quando non si può installare un clima fisso, ora ti spiego i disagi.
    Non raffresccano come i fissi questo e dimostrabile.
    Fanno rumore perchè va tenuto in casa il compressore, perchè e un apparecchio compatto.
    Poi il tubo volante che ti costringe a forare una parete per far uscire all’esterno l’aria calda.
    Opppure va messo sotto la tapparella, con adattatore ,costringendoti a tenere la finetra metà aperta,
    il consumo energetico di conseguenza è superiore ai fissi.
    Se non e provvisto di bacinella raccolta acqua, ogni tanto si ferma e devi provvedere a svuotarlo.
    La vita dell’apparecchio e inferiore a quella di un fisso.
    Il prezzo a parità di caratteristiche con un fisso è superiore.
    Spesso in casa dopo averli acquistati li abbandonano in garage ed installano un fisso.

  108. stefano Says:

    salve sono un frigorista ed installo e riparo anche condizionatori.Penso che il filmato sia solo esplicativo, on quanto i tubi vanno misurati e cartellati prima di avvitare. il vuoto lo si puo’ ottenere anche come nel video stando attenti ed essendo pratici.Le macchine nuove non hanno bisogno di gas in quanto fornito, andrebbe misurata la pressione in aspirazione.Io sono un assertore del fai da te al limite chiedere spigazioni ad uno del mestiere al massimo si paga dopo l errore se si fa’!.

  109. roberto Says:

    desidero sapere se posso sostituire il mio vecchio condizionatore acson(una unità esterna con due compressori e due split)con due unità esterne e due split adoperando lo stesso impianto (devo fare il lavaggio per eliminare il vecchio refrigerante r22)e a quale prezzo.
    grazie

  110. vinsattak Says:

    1 il vuoto con pompa a doppio stadio non serve solo per levare l’aria presente nelle tubazioni e negli scambiatori, ma soprattutto per levare “l’umidita relativa” molto dannosa se rimane nel circuito frigorifero.
    2 per il fai da te montare un clima non mi sembra di certo un modo per iniziare, notare il costo delle attrezzature che i professionisti usano, se non servissero perche’ comprarle?
    3 farlo da soli = buttare sicuramente gas dannosi in aria, tanto perdono se non perdono e’ fortuna”per i fai da te ed installatori improvvisati” e ci sono.
    4 dopo che lo havete fatto da soli un installatore serio vi mazzola, vi chiede la solita cifra come se fosse la prima installazione se non di piu’ considerando la ricarica completa.
    quindi: piu’ fai da te’=piu’ € per installatori tanto finisce sempre cosi’.
    1600 clima montanti 0 perdite € da 200 a 300 per installazioni base fino a 4m sotto, diffidate!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  111. vinsattak Says:

    io non sono razzista ma per montare un clima a regola d’arte non basta ne’ un ora di corso e nemmeno averne visto montare 2 o 3, ma esperienza e non cose sentite dire io ho fatto decine di corsi e montato clima in tutte le loro varianti di marche gas e tipologie di installazioni, e vi dico che tra presuinti installatori ce’ ne sono tantissimi, ma stranieri 90 su 100,quindi prima di iprovvisarsi pensateci bene la serieta’ ricordatelo si pagha perche’ come si dice non si nasce “iparati”.

  112. dragon Says:

    ..mah!ci sono già problemi per chi li monta di professione figuriamoci per chi non ha mai preso una chiave in mano…i consigli utili vanno bene ma attenzione non facciamo di un erba un fascio…il fai da te se non lo sai fare crea anche problemi alle persone stesse a livello di sicurezza.Sono un installatore di caldaie e da due mesi stò imparando e montando condizionatori posso dire che vedo in giro impianti allucinanti da chi si reputa un professionista ma che in realtà non lo è ma soprattutto da chi fà da sè o chiama l’amico vicino di casa…fare per esempio una cartella ad un condizionatore è una cosa molto semplice ma se la sai fare con lo strumento di ottima qualità e sufficiente manualità se no il condizionatore dura poki gg e poi bisogna rimetterci le mani..perchè magari c’è una perdita di gas…io dico ognuno il suo campo di specializzazione se si vuole avere un minimo di garanzia sul lavoro consiglio di affidarsi a ditte serie con specialisti seri perchè poi se ci sono problemi si può esser seguiti..spesso i tecnici fai da te montano un condizionatore ..e poi scappano quando ci sono problemi……ahiahiahiii…

  113. lia Says:

    salve a tutti!
    E’ la prima volta che scrivo, perchè spero che un sito di esperti come questo possa aiutarmi a dirimere un a questione.
    Ho acquistato un daikin 12000 BTU ed un MAXA 18000 BTU per la mia abitazione nella quale la ditta che ho appaltato per la ristrutturazione ha realizzato l’impianto con i tubi sottotraccia. Chiamo un installatore professionista e mi dice che i tubi installati sono adatti per climatizzatori di 24000 BTU e che per poterli utilizzare occorrerà saldare delle riduzioni e che comunque la resa delle macchine ne verrà compromessa. Vorrei sapere se è vero che consumeranno più energia perchè ho comprato delle buone macchine inverter(e non quelle da 200€)proprio per risparmiare sulla bolletta. In tal caso oltretutto potrei rivalermi sulla ditta che ha montato dei tubi sbagliati rispetto alle macchine. La stessa ditta infatti si è presentata con un altro installatore professionista il quale, al contrario, sostiene che i tubi più grandi non alterano minimamente la resa dei condizionatori nè in senso energetico, nè in senso del potere refrigerante. A chi devo dare ascolto? Vi ringrazio in anticipo per l’aiuto che vorrete darmi nonostante la descrizione approssimativa per ignoranza.

  114. Mimmo Says:

    Al secondo parere, perchè se il diametro dei tubi viene diminuito, di conseguenza potrebbe diminuire la resa, se lo si aumenta, non succede niente.
    Di solito le predisposizioni vengono fatte con tubi accoppiati 6 e 10 e 6 e 12, mi esprimo in millimetri per farmi comprendere meglio, mentre fare una predisposizione sottotraccia con tubi di un 24000 e un po dura lavorare, mi meraviglio perchè questa decisione ? Forse trattasi di una grande stanza.

  115. Nevio Says:

    Vedo che la discussione è comicamente andata avanti, fortunatamente con nuove testimonianze di clienti raggirati ed anche di un ONESTO ARTIGIANO che ne ha preso le parti, suggerendo di applicare prezzi più onesti (al di sotto dei 200 euro ad installazione).
    Questo mi sembra molto nobile e giusto.
    Per 150-180 euro probabilmente nessuno si farebbe la sfacchinata di prendere l’a/c, caricarsela in macchina, spezzarsi la schiena per caricarla, magari con equilibrio molto precario, su due staffe in alto su un balcone.
    Ma per 400 euro… SI.
    Gli attrezzi che servono sono veramente pochi, un piegatubi costa 2 lire, l’attrezzino per svasare i tubi ed allargarli sicuramente di più, ma nulla di esorbitante o ingestibile.
    Le ditte che nascono dall’oggi al domani, le speculazioni… è questo il problema.
    Nasce prima l’uovo alla gallina? E’ la gente che vuole spendere meno o chi vende che vuole di più?
    Andrea2 (che coraggiosamente ha subito omesso di indicare il proprio nome e cognome temendo la querela che presto gli arriverà comunque) si pavoneggia di fare l’installatore e di mangiare tutti i giorni il pesce quando va al mare… che gli vada di traverso visto che lo paga sicuramente coi soldi estorti a qualche vecchietto ignorante e solo che non ha un nipote che lo prenda a calci dove merita!
    Purtroppo se esiste questo scetticismo verso alcuni “tipi di professionisti” è proprio per elementi come questo. Io utente mi difendo facendomi le cose da me, ma voi “colleghi” (non offendetevi se vi definisco colleghi di Andrea2, so che non meritate tanto) dovreste costituirvi parte civile per la figura di merda che soggetti del genere vi fanno fare.
    E’ come quando il napoletano va in giro e viene trattato da disonesto anche se non lo è: paga lo scotto di un malcostume della sua città che magari neanche condivide.
    Così è per voi.
    Incavolatevi contro questa gente, contro chi evade, chi non paga l’Iva e non emette fattura (evasione fiscale, è un reato), perché fa passare da disonesti, approfittatori ed evasori anche voi.
    Un giorno tanto capita a tutti di trovarsi di fronte anziché il vecchietto un po’ rinco e pacifico, l’ex generale della GdF in pensione… ed allora si che saranno volatili per diabetici!
    In bocca al lupo per tutti gli onesti installatori, rispetto tantissimo il vostro lavoro, duro e pericoloso (mi sono ca@@ato addosso a montare la macchina esterna sulla scala in balcone, pesava un botto), ed AIUTATEVI facendo pulizia voi per primi di questi imbroglioni che girano e che vi fanno inevitabilmente etichettare per quello che non siete!

  116. Tony Says:

    Ripeto io ho utilizzato il kit gia’ preparato di 3 metri della Zephir in vendita a Leroy Merlin.Gia’ cartellati i tubi.Basta collegarli in modo allineato e stringere.3 metri per me’ erano piu’ che sufficienti.
    Per il vuoto per 3 metri la resa scende al 97% rispetto magari al 99% con il vuoto fatto.
    Un mio amico installatore professionale me lo ha detto, come mi ha detto anche il trucco del cacciavite, che sivede anche nel filmato di sopra, per farlo alla vecchia maniera.
    Serve solo una piegatubi per pieghe vicine ai 50 gradi.Punto.

  117. Tony Says:

    ah dimenticavo, costo del kit 29€

  118. lia Says:

    Grazie per la risposta, Mimmo. Capisco le tue perplessità, il fatto è che ho incaricato una ditta di farmi i lavori di ristrutturazione e quindi di farmi l’impianto dei tubi del condizionamento sottotraccia. Questa ditta non si è avvalsa di veri specialisti, ma di idraulici generici e poco qaualificati, io non conoscevo assolutamente nulla di condizionatori ed impianti e loro hanno messo quel che gli pareva. Poi quando io ho dovuto comprare le macchine mi sono resa conto che vi erano dei vincoli per i tubi ed ho chiesto cosa mi avevano montato e loro mi hanno detto che i tubi erano buoni per un 12000 al piano superiore (in un disimpegno piccolo che dà sulle camere) e da 18000 al piano terra (in un salone con corpo scala e vano cucina annessa). Invece l’istallatore che ho chiamato mi ha detto che sono tubi per 24000 sia sopra che sotto. E’ per questo che sono furente con la ditta, non vorrei che le macchine subissero danni a causa del pressappochismo della ditta. La tua risposta mi consola alquanto però, probabilmente quell’istallatore non ci ha voluto mettere mano perchè avrebbe dovuto saldare delle riduzioni e non ne era capace. Grazie ancora.

  119. Mimmo Says:

    Lia saldare i due monconi per ridurre la tubazione e poi successivamente soffiare azoto per ripulire le scorie di saldatura, pressurizzare l’impianto per controllare se le saldature sono fatte bene.
    Ciao è stato un piacere.

    Mi dispiace per gli altri post preferisco non rispondere, mi limito a dire che siete male informati sulla climatizzazione.

  120. lambretti Says:

    Non ho nulla contro gli installatori (se sono seri professionisti), anzi fanno un gran lavoro e tutto sommato, considerando la fatica per il montaggio e ancor di più le difficoltà che spesso si possono presentare nell’installazione, la professionalità non è neppure ben pagata. Eppoi non tutti hanno sufficiente manualità per fare certi lavori e non sempre è possibile fare da sè.
    Io però, un pò perchè mi piace fare da me, un po’ per risparmiare, è il secondo condizionatore che monto con questo sistema (peraltro raccomandato dallo stesso libretto d’istuzioni per il montaggio…). Mi rendo conto che la resa della macchina potrebbe non essere ottimale, ma considerando che si tratta di condizionatori costati meno di 200 euro la resa non sarebbe stata comunque eccellente e quindi valeva la pena di metterci mano personalmente anzichè chiamare un professionista e pagarlo profumatamente.
    Il primo l’ho montato a casa dei miei usando l’attrezzatura prestatami da un amico e a distanza di un anno sono molto contenti sia nell’uso come condizionatore che come pompa di calore.
    L’ultimo acquisto l’ho montato a casa mia: si tratta di un 12000btu e nonostante il gran caldo mi raffredda l’intero appartamento di 45mq x 3mt d’altezza (mansardato!) a 25-26 gradi. Per me è più che sufficiente e sono orgoglioso del lavoro fatto avendo speso solo 50 euro in tutto fra tubi per circuiti refrigeranti, tagliatubi, piegatubi e cartellatrice (attrezzi che comunque si acquistano una sola volta); e se fra qualche anno non funzonerà più bene vuol dire che provvederò personalmente alla sostiutuzione acquistando un’altra macchina similare.
    Però se non siete abituati ad arrangiarvi facendo le cose per conto vostro, oppure siete poco pratici di lavori manuali, o ancora siete poco precisi o poco accorti, non azzardatevi a fare nulla di simile: potreste far danni e buttare i soldi anzichè risparmiarli!
    Un caro saluto a tutti.

  121. angelo Says:

    il vero motivo per cui si deve praticare il vuoto nelle tubazioni connesse è questo : il gas contenuto nell’impianto (r407, 410) in realtà è una miscela di vari idrofluorocarburi che in quella quantità, e sottoposti a compressione ed espansione, in quell’impianto , possono compiere il giusto ciclo “frigorigeno”. Quando colleghiamo l’unità interna e quella esterna ,nei tubi di collegamento è contenuta ARIA, che è anch’essa una miscela di gas : grosso modo 79% azoto, 20% ossigeno, ed acqua come umidità relativa, + altri gas in piccole quantita. Ora, questi altri gas e l’acqua non possono coesistere con r407 e r410, perchè hanno comportamenti diversi a quelle pressioni di impiego.. in più l’acqua contenuta sotto forma di vapore (se pure in minima quantità) ghiaccia formando cristalli che ostruiscono l’organo di laminazione nella fase di espansione del gas (tubo capillare) , bloccando il funzionamento del condizionatore… Quando l’utente spegne il condizionatore, e lo lascia spento, il ghiaccio si scioglie e disostruisce il capillare e così il condizionatore può di nuovo funzionare, salvo incepparsi di nuovo quando di nuovo i cristalli di ghiaccio ostruiscono il capillare…

  122. antonio Says:

    Ho un condizionatore della rhoss 9000btu all’ improvviso non funziona più ho smontato il coperchio della macchina esterna e ho visto che il compressore è sporco d’olio, vi prego qualcuno mi potrebbe aiutare perchè in questo periodo non ne posso comprare un altro.
    grazie

  123. mario Says:

    Ho un condizionatore da 9000btu,appena montato funzionava, sia in raffreddamento che in riscaldamento.Dopo una settimana l’ho riacceso funziona tutto ma non raffredda ho fatto dei controlli non trovo alcun difetto ad eccezzione del tubo esterno(quello piccolo) che dopo alcuni minuti si forma la brina.Qualcuno può spiegarmi cosa posso fare per individuare la causa?Ringrazio coloro che possono darmi dei suggerimenti.

  124. Leo Says:

    Buongiorno, sono ormai 20 anni o forse più che faccio questo lavoro o meglio mi occupo prevalentemente di manutenzioni, assistenza tecnica autorizzata e installazioni per qualche cliente che mi conosce, sul campo mi capita di vedere di tutto ed anche installazioni fai da te e proprio su questo mi sento di dire che per fortuna siamo ancora in democrazia e se una persona decide di fare da se perchè no ? Non mi sembra giusto fare la solita guerra fra il professionista ed il fai da te, fra l’operaio e l’artigiano e le solite discussioni inutili che non portano a nulla, durante l’estate mi telefonano spesso per chiedere suggerimenti per l’installazione sia privati che idraulici, io rispondo e senza fare polemica, ho fatto anche io il meccanico per la mia auto per risparmiare ma preferisco andare dal meccanico di fiducia che mentre guarda una cosa ne osserva un’altra per esperienza, forse è la fiducia che manca, forse si guarda alla facciata e non al succo, in casa mia entrano solo persone di fiducia, non faccio altri preventivi, forse sono all’antica ma alla fine spendo molto di più di altri ?

  125. santo Says:

    sono soddisfatto perchè questi ladroni si prendono fino a 200 euro per il montaggio e spendono solo 30 euro per i tubi in rame, l’italia ci porta ad imparare a farsi tutto da soli adesso sto imparando pure a manutenzionare caldaia, cambiare rubinetti di casa , aggiustare l’auto testine cuscinetti tutto cio’ che puo’ servire cmq ragazzi montare un condizionatore è una cagata!!!

    Tony reply on settembre 21st, 2010 10:10:

    sono pienamente d’accordo!!!

  126. andrea Says:

    ciao a tutti, installatori, fai da te, professionisti e non…!
    :)
    io sono un fai da te.. o almeno ci provo: qualcuno mi sa spiegare che cosa fa l’omino del video quando sfiata e fa uscire il gas?
    mi sembra che la sequenza dei suoi gesti sia questa: apre sopra, sfiata, apre sotto…

    …ma perchè?
    quella sopra è la mandata?
    quando apre la valvola il gas entra nel circuito e “sposta l’aria” contenuta nei tubi e poi dopo apre anche sotto così apre il circuito?

    è così?

    o non ho capito un tubo?

    grazie!

    andrea

  127. cortes Says:

    IL MIO CLIMA EMANA UNA PUZZA NAUSEABONDA DI PESCE MARCIO………..E’ UN PROBLEMA DI MACCHINA O IMPIANTO….DISTINTI SALUTI…CORTES

  128. alex Says:

    SEI UN FOLLE MA FAI IL LAVORO TUO E NON ROMPERE AGLI ALTRI… MA IL VUOTO LO FAI CON IL CACCIAVITE???? AHAHAHAHAHA TI DOVREBBERO ARRESTARE

  129. Mimmo Says:

    Parole parole che il vento porta via, manutenere la caldaia, installarsi il climatizzatore, fare le pugnette, quante cazz. te che tocca ascoltare.
    C’è gente che la bocca la sa usare molto bene peccato che non fa partire il cervello prima di aprirla.

  130. maurnigg Says:

    vado da mio padre 88 anni, quando installatori di fiducia stavano montavano 2 climatizzatori fer… aveva fatto il contratto a 1800 euri…..quanto??
    li ho chiamati a parte senza dare veleno al vecchio
    dicendo loro che satavano facendo una rapina,
    cosi zitti zitti gli ho fatto togliere 800 euri.
    vedendo in rete ho visto che i fer 9000 btu costano 288 euri, quindi sono andati benissimo, ora i professionisti preferiscono non incontrarmi, a dimenticavo erano anche i miei manutentori del mio impianto caldaia che ora non lo sono più.
    ho comprato un ferroli 12000 btu 340 euri
    ho montato con cautela personalizzata: come il video ma ho tenuto i tubi in un posto asciutto e caldo per 5 gg, va benissimo…mn

  131. mariano Says:

    condizionatore mitsubisci da 500.000btu a pompa di calore la macchina esterna fa molto ghiaccio sulla batteria

  132. mariano Says:

    la batteria esterna del cde 500000 bto fa ghiaccio a pompa di calore . è normale?

  133. lan Says:

    salve sarei intenzionato a comprare un climatizzatore 12000 usato classe a , la mia domanda è:
    per il gas riesco a riempire i tubi circa 3 mt con i kit di ricarica che si vendono su ebay?
    con quei kit come si potrebbe fare per caricare l’impianto senza pompa per il vuoto?
    grazie mille per risposta

  134. Lello Says:

    Scusate ma… per i prezzi c’è una soluzione ! il “genio civile” stabilisce i prezziari nazionali di ogni lavoro professionale, le pubblicazioni si trovano nelle librerie ! Un termoidraulico di 2^ categoria costa l’ora (comprensivo di tasse e oneri) € 68,25.
    Perchè nessuno applica queste tariffe chiare e semplici ?
    E poi, fattura o non fattura, il prezzo si comunica iva inclusa e se il cliente non la vuole si sottrae solo l’iva, ci vuole tanto ?
    Meditate gente, meditate e saluti a tutti.

    Lello

  135. marco Says:

    potete dirmi x favore seposso posizionare uno split di un condizionatore a pompa di calore sotto una finestra

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.